Il presidente Pipola proverà la serie D attraverso la porta secondaria, altrimenti si costruirà una formazione importante, sondati già diversi calciatori

POMIGLIANO D'ARCO (NA) - Sarà un Pomigliano d’assalto. Il club del presidente Pipola vuole cancellare l’amarezza dell’anno scorso e nell’anno del centenario regalare una gioia ai propri sostenitori. Si proverà la carta del ripescaggio in D, non è semplice ma la società avanzerà domanda per capire se si può rientrare nella massima serie dilettantistica dalla porta secondaria. Altrimenti si punterà ad una Eccellenza di vertice. Da sciogliere il nodo allenatore che dipenderà tanto dalla categoria, per i giocatori si cominciano a sondare disponibilità. Si prospetta il ritorno di Vincenzo Pisani, dopo la parentesi afragolese il giocatore può tornare a Pomigliano, in ogni caso si parla di un giocatore importante e ambito da molte piazze. Piace anche Signorelli, c’è stato un tentativo ma la fumata non è stata bianca, le parti dovranno rivedersi. Un abboccamento anche per il terzino Di Finizio, ma è presto per parlare di affari conclusi, il Pomigliano si muove e Pipola vuole la sua creatura assoluta protagonista.