Subentrato dalla panchina intorno all'ora di gioco, Cerone sblocca per la seconda volta la situazione di pareggio tra le due formazioni e lancia il Giugliano in finale contro la Recanatese

SESTO SAN GIOVANNI (MI) - 90′, solo novanta minuti (e possibilmente i rigori) separano il Giugliano da quello che potrebbe essere un traguardo storico per la società napoletana. I gialloblù, dopo aver una lunga cavalcata nel girone G, conquistano la finale della Poule Scudetto Serie D. Solo un passo separa ora la società della famiglia Mazzamauro dal diventare Campione d’Italia Dilettanti, un riconoscimento meritato per quanto costruito dagli uomini di mister Ferraro settimana dopo settimana, partita dopo partita. 

Un ultimo traguardo da raggiungere grazie al successo ottenuto nella giornata odierna contro il Sangiuliano City, compagine milanese vincitrice del girone B. La gara sembra inizialmente non voler regalare emozioni, ma al quarto d’ora circa è il Giugliano a sbloccare il punteggio con Ferrari, bravo a prendere il tempo agli avversari in elevazione e a trafiggere il portiere di testa. La reazione alla rete ospite al Breda di Sesto San Giovanni arriva timida all’interno dell’area di rigore dei gialloblù, che controllano con ordine l’avversario e concedono solo un tentativo alla mezz’ora di Cogliati. 

Nella ripresa i padroni di casa rialzano nuovamente le proprie possibilità di accedere alla finale, trovando al 58′ la rete del pareggio con Fall. Il nuovo risultato accende nuovamente la spinta del Giugliano, che aumenta la sua pericolosità prima con Scaringella e poi con la gigantesca occasione sciupata da due passi di Kyeremateng. A decidere la gara è però un subentrato, ovvero Federico Cerone, il quale a sette minuti dal novantesimo buca nuovamente la retroguardia milanese e regala l’approdo alla finale al Giugliano. 

La testa va ora al prossimo mercoledì 15 giugno, quando andrà in scena l’ultimo atto contro la Recanatese, vincitrice del girone F. L’ultimo tassello mancante per completare una stagione 2021/22 da sogno, condita già da un ritorno nel mondo dei professionisti che mancava da diversi anni. 

 

 

 

TABELLINO DELL’INCONTRO 

 

SANGIULIANO CITY (4-3-3): Balducci; Zanon, Bruzzone, Pascali, Serbouti; Guerrini, Marotta, Pedone; Fall, Cogliati, Ripamonti.

A disposizione: Bonadeo, Lancini, Fusco, Mazzei, Tocci, Deiana, Parissenti, Agello, Spaneshi.

Allenatore: Andrea Ciceri.

 

GIUGLIANO: Baietti, Boccia, Ceparano (59′ Zanon), Poziello Ciro, De Rosa, Ferrari (69′ Kyeremateng), Abonckelet (59′ Cerone), Gentile (65′ Gomez), Poziello Raffaele (78′ Biasiol), Mazzei, Scaringella.

A disposizione: Costanzo, Oyewale, Vivolo, Caiazzo, Biasiol.

Allenatore: Giovanni Ferraro.

 

RETI: 17′ Ferrari (G); 58′ Fall (SGC); 88′ Cerone (G).

AMMONIZIONI: 18’st Fall (SGC); 18’st De Rosa (G).

ESPULSIONI: /