Con la rete siglata domenica contro i rossoblu, Bruno El Ouazni ha agganciato la vetta della classifica marcatori a 14 reti in coabitazione con Bonanno del Gela

Rete che è valsa al numero 9 dell’Ercolanese, oltre a questo primato, anche la 40esima rete messa a segno in maglia granata, in appena 68 presenze Coppa Italia esclusa, nei due anni e mezzo alle falde del Vesuvio tra Serie D ed Eccellenza.

L’attaccante italo-marocchino dopo la grande stagione in Eccellenza (2015/16) in cui si laureò capocannoniere con 24 reti, lo scorso anno a causa di numerosi infortuni non poté aiutare la causa granata riuscendo a mettere a segno solo due reti nel girone H di Serie D. Quest’anno invece per Bruno è arrivata la definitiva consacrazione nel massimo campionato dilettantistico con 14 reti in 20 presenze, miglior stagione in carriera, nonostante sia stato fermo un mese per la frattura del setto nasale, riuscendo quasi a doppiare il suo record precedente di 8 reti con il Marcianise (2014/15).

El Ouazni si sta dimostrando davvero devastante sotto porta riuscendo a segnare gol in tutti i modi possibili, di straordinaria potenza fisica, di destro, di sinistro e ovviamente di testa. Forse l’unico che ancora gli manca è quello di cui è uno specialista, il gol in rovesciata.

Inoltre l’attaccante granata si è rivelato decisamente prezioso per la classifica dell’Ercolanese, regalando a mister Squillante un terzo dei punti ottenuti, i suoi 14 gol infatti sono valsi ben 14 punti sui 42 totali.

La stagione è ancora lunga e siamo certi che El Ouazni proverà a migliorare ancora il suo score, aumentando anche il suo bottino in maglia granata trascinando l’Ercolanese verso i playoff e cercare ovviamente di portare a casa lo scettro di capocannoniere del girone I di Serie D, bissando il successo di due stagioni fa in Eccellenza.