Il Savoia non riesce a centrare le terza vittoria consecutiva in campionato frenato da un ottimo FC Messina che ha “rischiato” addirittura di portare via i tre punti. 

LA GARA

Le due compagini partono con un atteggiamento guardingo con nessuna delle due che prova ad affondare, inizialmente, il colpo. All’11 accesa discussione tra Dionisi e Correnti  che vengono entrambi ammoniti, dopo un minuto arriva il primo sussulto del match, Melillo con una magia va via a due avversari e dal limite lascia partire un tiro che Coppola devia in angolo. Passano cinque minuti e arriva l’episodio che sblocca la partita, Bevis lancia, sul filo del fuorigioco, Carbonaro che tutto solo spara addosso a Coppola, l’estremo difensore respinge nella zona dell’accorrente Bevis che ribadisce in rete per il vantaggio ospite. Il Savoia accusa il colpo e non riesce a reagire e anche il gioco ne risente con una lunga fase in cui si registrano soltanto interventi fallosi da entrambi le parti. La reazione arriva al 36′, punizione battuta da Cerone per la testa di Scalzone che fredda Aiello per il pari che fa esplodere il “Giraud”. Il goal risveglia i padroni di casa che ci provano ancora con Paudice, da posizione defilata, ben imbeccato da Cerone ma il portiere ospite blocca in due tempi. Al 40′ è Cerone a provarci da calcio di punizione, Aiello respinge di pugno su Tascone che prova un pallonetto debole che è facile presa dell’estremo difensore giallorosso. In pieno recupero si rivede in avanti l’FC Messina, Bevis lancia ancora Carbonaro che ruba il tempo a Dionisi e dal limite lascia partire un pallonetto che centra in pieno la traversa, è l’ultima occasione di un primo tempo fatto di fiammate da una parte e dall’altra.

Nella ripresa gli ospiti ripartono forte e dopo sei minuti si rendono subito pericolosi ancora con Carbonaro, il “7” giallorosso, lanciato da Giuffrida, si ritrova solo davanti a Coppola ancora bravo a respingere la conclusione salvando il risultato. La gara non vive particolari sussulti e i ritmi sono bassi con le due squadre che giocano poco per i tanti interventi fallosi. All’81 ci prova il Savoia con una punizione dal limite ma la conclusione di Cerone finisce a lato. Al 90′ l’FC Messina sfiora il colpaccio, Aladje di testa su un cross, da calcio d’angolo di Coria, manda il pallone ad un soffio dal palo sinistro della porta oplontina. Il Savoia risponde con Scalzone, dopo un minuto, ma la sua conclusione sfiora la traversa. La gara termina dopo sette minuti di recupero con un pareggio giusto tra due squadre con gli ospiti che ai punti avrebbero, forse, meritato qualcosa in più.

Primo pari casalingo per il Savoia che sale in classifica a 15 punti, ottimo punto esterno per i giallorossi che salgono a quota 10 restando imbattuti fuori casa.

 

TABELLINO

SAVOIA: Coppola (’99); Poziello, Guastamacchia, Dionisi, Rondinella (’01) (19′ Paudice), Cavucci (’02), Gatto, Osuji (66′ Giunta), Tascone (’00) (66′ Mancini), Cerone (86′ Romano), Scalzone;

A DISPOSIZIONE: Prudente (’01), Giunta (’99), Romano, Mancini (’02), Riccio (’99), Laino (’02), D’Auria (’02), Paudice (’01), Giacobbe;

ALLENATORE: Carmine Parlato;

 

FC MESSINA: Aiello (’99); Giuffrida, Marchetti, Carbonaro, Fissore, Melillo (77′ Aladje), Casella (’00) (87′ Miele), Brunetti (’00) Correnti (’01), Coria, Bevis (’87 Quitadamo);

A DISPOSIZIONE: Oliva (’00); Pini (’01), Bamory Camara (’01), Gioria (’00), Santapaola (’03), Aladje, Miele (’00), Quitadamo, Carrozza (’00);

ALLENATORE: Massimo Costantino;

 

ARBITRO: Roberto Lovison (Padova)

ASSISTENTI: Michele Baschieri (Lucca) – Simone Marconi (Lucca)

MARCATORI: 17′ Bevis (M), 36′ Scalzone (S)

AMMONITI: Dionisi (S), Correnti (M), Carbonaro (M), Cerone (S), Giunta (S), Romano (S)

:

RECUPERO: 3′ Pt; 4′ St;