Proveniente dall'Andria e con già più di 25 presenze in D nonostante l'età, il difensore ha aperto una nuova sfida tra i due club vesuviani che vogliono puntellare ulteriormente il reparto "under"

NAPOLI - Il mercato non va in vacanza. Turris e Savoia battagliano ancora per obiettivi comuni, questa volta nel mirino di entrambe le società sarebbe finito Salvatore Salimbè, terzino sinistro classe 2001 svincolato ieri dalla Fidelis Andria su richiesta del calciatore. Motivi familiari hanno spinto Salimbè a fare rientro in Campania in attesa di trovare una sistemazione importante. 

Terzino sinistro, Salimbè è cresciuto nel settore giovanile del Napoli e nella scorsa stagione, da sotto età, ha disputato un grandissimo campionato con la maglia del Portici attirando su di sé l’attenzione di diversi club non solo di D. Poi la scelta Fidelis Andria, prima di fare rientro alla base ed ora essere accostato a due realtà, quali la Turris ed il Savoia, che sicuramente disputeranno un campionato di vertice nei rispettivi gironi. Ora la scelta spetta a lui, ma siamo certi che le due società stiano facendo carte false per assicurarsi un profilo di sicuro affidamento e talento.