Decide il match Scielzo con un colpo di testa al 10′ della ripresa ma nel finale è provvidenziale il miracolo di Patella su Giglio 

Sorrisi sui volti dei calciatori del Gladiator, tifosi in festa e animi più distesi. Non poteva chiedere di meglio il Gladiator per l’ultima partita in casa di questa stagione vissuta tra alti e bassi. Umori completamente opposti per la Cavese con ennesima sconfitta esterna da registrare e tifoseria in protesta con allenatore, società e squadra come recita lo striscione esposto al Piccirillo. 

Partita subito vivace con subito le due squadre a provarci per vie esterne. Gladiator al 6’ con Scielzo che entra in area mira la porta ma Conti blocca senza affanno. Dall’altra parte Gabrielloni trova si dispera perché trova solo l’esterno della rete. Da ammirare il grande affetto delle due tifoserie che confermano l’affetto per la maglia al di là delle posizioni in classifica. La Cavese dimostra di avere grande qualità sulle palle inattive con Ciarcià che colpisce la traversa. Grimaldi dopo 25’ è costretto ad efffettuare il primo cambio per forfait di Falivene sostituito da Di Franco. L’ultimo sussulto di un primo tempo molto equilibrato è degli ospiti. Ancora da un calcio piazzato teso di capitan Ciarcià stacca di testa Gabrielloni ma il pallone termina alto sopra la traversa. Gladiator che chiude il primo tempo senza impensierire mai Conti.

La ripresa si apre con l’ingresso di Celiento al posto di Bellante sull’out mancino. Il match al 10’ si scuote con il vantaggio improvviso del Gladiator. Scielzo di testa spedisce nel sacco il traversone dalla destra di Leone. Due minuti dopo Giannattasio a pochi metri dalla porta su errore del portiere Patella non riesce a trovare il tap-in vincente. La Cavese nell’ultimo quarto d’ora di gara alza il baricentro alla ricerca del pareggio, concedendo al Gladiator spazio per le ripartenze. Allo scoccare della mezz’ora grande intervento in uscita con il pugno di Patella su Giglio. Cavese nuovamente pericolosa più tardi sull’ennesima palla da fermo del match calciata da Ciarcià. Si rivede il Gladiator poco dopo con Scielzo l’autore del vantaggio che in velocità parte palla al piede si libera per andare alla conclusione ma non trova la porta. In pieno recupero, precisamente al 48′ ci vuole un super Patella per smanacciare da dentro la porta il colpo di testa preciso di Giglio. E su questo episodio il Gladiator può tirare un sospiro di sollievo e festeggiare un successo importante.
[30 Aprile 2017, ore 15,00 Stadio “Piccirillo” Santa Maria Capua Vetere (CE)]
GLADIATOR 1-0 CAVESE
GLADIATOR: Patella, Alterio, Capitelli (29’ s.t. Brogna), Pontillo, Lagnena, Manzi, Anzalone, Falivene (25’ p.t. Di Franco), Pastore, Leone, Scielzo (40’ s.t. Odierna).

A disposizione: Di Donato, Zanfardino, Di Fiore, D’Anna, De Carolis, Varriale.

Allenatore: Grimaldi

CAVESE: Conti, Padovano, Loreto, Ciarcià, Galullo, Riccio, Bellante (1’ s.t. Celiento), Alleruzzo (37’ s.t. Golia), Gabrielloni, Rossi, Giannattasio (17’ s.t. Giglio).

A disposizione: D’Amico, Uliano, Montuori, Armenise, Nunziante, Greco.

Allenatore: Longo

Arbitro: Ilaria Bianchini (Terni)
Assistenti: Antonio Salvatore (Moliterno), Cosimo Contini (Matera)

RETE: 10’ p.t. Scielzo

NOTE: Ammoniti: Rossi (C), Lagnena (C). Angoli 1-5. Recupero: 1’ p.t, 4’ s.t.