Riflettori puntati a Castellabate dove si sfidano le due capoliste, sta a guardare la Scafatese impegnata con la Gregoriana. Angri di scena ad Eboli, interessanti anche Poseidon-Alfaterna e Rocchese-Campagna. In ottica salvezza, la Vigor Castellabate va a Sarno, la Calpazio attesa dalla Temeraria.

E’ il giorno del big-match. Il girone D si prepara a questo 9° turno con grandi partite in cartello, a partire dalla supersfida del “Carrano” che vedrà affrontarsi le due capoliste, il S. Maria Cilento di Graziani e il Salernum Baronissi di Galderisi. Chi riuscirà ad avere la meglio volerà in testa in solitaria: si prospetta una grande sfida con tanti big in campo e con un pubblico delle grandi occasioni. Spettatore numero uno la Scafatese di Macera: i canarini attendono al Comunale la Gregoriana di Menza, alla disperata ricerca di punti salvezza, ma i ragazzi di patron Cesarano con una vittoria potrebbero addirittura volare al primo posto in caso di pareggio a Castellabate. Trasferta ostica per l’Angri, rilanciato in zona playoff e che ambisce prepotentemente al trio in vetta: i grigiorossi di Gargiulo se la vedranno al “Massaioli” di Eboli col Real Palomonte di Di Mieri, squadra che sta vivendo un ottimo momento di forma ma che ha comunqe bisogno di punti per allontanarsi dalla zona rossa. Gli angresi dal canto loro devono tenere a bada la coriacea Poseidon di Fusco e di bomber Forino, impegnata in casa contro l’Alfaterna di Sellitti, altra squadra in ottima forma e mina vagante del torneo. Occhi puntati anche su Rocchese-Campagna, due squadre in cerca di rivalsa ma con organici di tutto rispetto per la categoria. I rossoblù di Ferullo cercano punti per i playoff mentre i blaugrana di Pietropinto devono riscattare l’inizio lento di torneo e scacciare i fantasmi dei playout. Al “Giannattasio” va in scena Temeraria San Mango-Calpazio: i picentini di Spirineo sono reduci da tre sconfitte consecutive e vorranno tornare a fare punti, mentre i collinari di Voza hanno ottenuto la prima affermazione in campionato contro il Real Palomonte e ora non vorranno certo fermarsi. Il Centro Storico Salerno di De Palma, che finalmente ha trovato la giusta condizione e i primi punti pesanti, attende al “Volpe” il Buccino Volcei di Fernicola, formazione alla ricerca di punti per la salvezza, così come la Vigor Castellabate di Foglia, impegnata a Sarno contro il Real di Pastore per puntare alla seconda vittoria di fila.