Nessun cambio di rotta per l'Avellino con l'unico obiettivo della promozione in Serie B. Si dà conferma alla vecchia guida tecnica

AVELLINO- D’Agostino non arretra, ma è pronto a sgomitare. Il presidente dell’Avellino ha deciso di dare continuità col passato, nessun stravolgimento come accaduto precedentemente. La Serie B resta l’obiettivo per l’Avellino. D’Agostino ha dovuto smaltire l’amara eliminazione ai play-off contro il Vicenza, soprattutto la gara d’andata della semifinale rappresentante quella dei rimpianti per la mole di occasioni avute e non concretizzate.  Si riparte, ma soprattutto con la giusta programmazione. “Migliorare l’obiettivo del secondo posto”. D’Agostino ieri pomeriggio nel summit tenutosi nel quartier generale di Montefalcione ha investito nuovamente della carica Perinetti e Pazienza. Nessun stravolgimento, anzi si punterà a migliorare e a puntellare la rosa, così come lo staff tecnico. Domani alle 11:30 presso il Bel Sito Hotel Le Due Torri di Manocalzati (Avellino) ci sarà la conferenza stampa della dirigenza biancoverde e del Presidente, dove verranno presentati i programmi tecnici e le strategie della prossima stagione.

Il summit di ieri, in linea generale, ha concesso di definire e discutere il modulo che Pazienza vorrà adottare per la prossima stagione tra il 3-5-2, 3-4-1-2 (impiegati entrambi durante il corso della scorsa stagione) oppure il 4-3-3.  Per il tecnico di San Severo non saranno ammessi ulteriori passi falsi, soprattutto dopo aver maturato questa stagione nella gestione dello spogliatoio e nel potenziamento dello staff tecnico. Perinetti, d’altronde, dovrà tagliare tanti elementi non rientranti più nei piani tecnico-tattici dell’allenatore dei biancoverdi. Qualche elemento, invece, rientrate dai prestiti sarà valutato in sede di ritiro. Il ritiro dei biancoverdi si svolgerà a San Gregorio Magno in provincia di Salerno. In passato la sede del ritiro biancoverde ha già ospitato formazioni come Salernitana, Cavese e Palermo. La località prescelta dista solamente 85 km da Avellino. Il campo sportivo si trova ad oltre 500 metri sul livello del mare con un terreno di gioco in erba naturale ed una struttura alberghiera da 60 posti letto. Il ritiro dovrebbe iniziare attorno al 10 luglio, essendo previsto l’esordio in Coppa Italia per il 3 o 4 agosto in trasferta contro la neopromossa Juve Stabia.