Esposito è stato colpito da una bottiglietta piena d’acqua durante Monte di Procida – Savoia dello scorso ottobre. Assistenti Castaldo di Frattamaggiore e Pelosi di Ercolano, gli stessi del gol contesto nel match di ritorno Savoia-Puteolana

NAPOLI – La finale di Coppa Italia Dilettanti di mercoledì sera al “Marcello Torre” di Pagani è stata affidata all’arbitro Carlo Esposito della sezione A.I.A. “Ottavio Anzano” di Napoli. Il direttore di gara napoletano è al secondo anno di Eccellenza. Non è stato possibile designare l’arbitro primo in graduatoria a causa dell’appartenenza alla sezione Aia di Nola, secondo quanto dichiarato dal presidente del Comitato Arbitri Campania, Virginio Quartuccio, durante l’incontro tenutosi a Bracigliano con le società campane. Esposito è stato protagonista di un episodio verificatosi al “Vezzuto-Marasco” durante Monte di Procida – Savoia dello scorso ottobre, dove è stato colpito da una bottiglietta d’acqua piena lanciata dalla tribuna locale dell’impianto (come riportato su un nostro articolo consultabile qui). Gli assistenti designati sono Domenico Castaldo della sezione di Frattamaggiore e Cristiano Pelosi della sezione di Ercolano. I due assistenti hanno diretto il Savoia in Coppa Italia nel match di ritorno dei quarti di finale con la Puteolana, in una gara che porto alla contestazione dei granata per una rete annullata sul punteggio di 0-0.