FORIO (NA) - Il vice-presidente del Real Forio, Luigi Esposito ha rilasciato un’intervista a Teleischia, tv locale isolana. Un’intervista in cui Esposito ha spiegato quello che sarà il progetto del Forio per la prossima stagione.

Quale sarà il progetto di questa stagione?
“Noi siamo pronti a ripartire. Abbiamo invitato un po’ di persone per cercare di ricostruire la società. Ci vogliono persone che aiutano in tutto. Noi cerchiamo di fare una società aperta, a più persone possibili amanti del Forio. Ripartiremo dal settore giovanile, che è uno dei migliori sull’isola, e dal quale possiamo attingere per la prima squadra, come già fatto lo scorso anno. Invito chi vuole partecipare allo sviluppo di nuove idee a farsi avanti”.

Ci spiega questa nuova modalità di coinvolgimento?
“Noi abbiamo creato delle schede in 4 modi diversi. Ognuno può acquistare la propria card, sul quale viene affisso il nome sopra, in base a ciò che vuole dare: contributo, partecipazione sociale, ecc. In questo modo si diventa soci, tifosi, amatori, e tutto ciò che si vuole diventare per il Forio”.

C’è la voglia di coinvolgere il più persone possibili?
“Sicuramente. Cercheremo di far entrare quanto più persone possono partecipare. Anche se si presenta un imprenditore, che vuole essere il presidente e porta “tot” euro,la porta aperta e sarà libero di fare come meglio crede. La cosa importante è portare avanti il progetto Real Forio, che è fondamentale, sia per il comune, che per i ragazzi. Abbiamo un settore giovanile importante sul quale stiamo lavorando molto bene, come dimostrato quest’anno. Ci sono tre ragazzi che andranno fuori dall’isola, però non dirò i nomi fino a chiusura della trattativa con le società”.