Episodio increscioso. All'87' una testata a Giulio Lanuto (Rione Terra) scatena il far west. L'arbitro decide di non continuare

NAPOLI - Ordinaria follia al Kennedy. Notizie ancora frammentarie arrivano dal match tra Neapolis e Rione Terra, che è stata sospesa all’86’ per una rissa. L’episodio scatenante è stata una testata in pieno volto subita da Giulio Lanuto (Rione Terra) che avrebbe riportato una frattura con la rissa che si è scatenata subito dopo che ha coinvolto diversi giocatori, con anche il dirigente del Rione Terra, Massimo Trincone, che ha riportato diverse escoriazioni al volto. L’arbitro ha deciso che non c’erano più le condizioni sospendendo l’incontro, il punteggio era 1-0 a favore dei flegrei grazie alla rete di Sica. Un episodio vergognoso che macchia il nostro calcio, la violenza torna a farsi viva sui campi della Campania, ora andranno individuate le responsabilità e arriveranno maggiori chiarimenti dalle due formazioni. Di certo c’è il bel gesto di uno dei presidenti del Neapolis, Claudio La Peccerella, che è andato negli spogliatoi a scusarsi ed a sincerarsi delle condizioni degli atleti del Rione Terra. Seguiranno aggiornamenti, anche se di certo resta la vergogna per una situazione incresciosa che macchia questo sabato di calcio.