La società delfina proverà a ricorrere al Tar per riacciuffare la quarta serie

È andata in scena presso l’aula consiliare di Agropoli la conferenza stampa indetta nei giorni passati dal club cilentano. A fare gli onori di casa, oltre al primo cittadino Adamo Coppola, il presidente Nicola Volpe, i dirigenti Vincenzo Di Filippo, Angelo Cimadomo e Pasquale Curcio oltre il capo ultras Fabio Cortazzo. Questi i principali passaggi della serata. 

Il presidente Volpe.
“Siamo ad un passo dalla storia, che si chiama centenario, questo per noi deve un vanto visto che in pochi team hanno raggiunto questo traguardo. Il nostro deve essere un progetto di unione e di socializzazione per la nostra cittadina. Dobbiamo ringraziare tutti i presidenti e chi ha permesso nei decenni di arrivare a questo importantissimo traguardo. Non abbiamo fatto domanda di ripescaggio perché eravamo in ritardo con i tempi. Cercheremo di fare ricorso al TAR per cercare di sovvertire la decisione della Federazione sulle retrocessioni”.

Il sindaco Coppola.
“Siamo qui per proiettarci in un anno storico per lo sport della nostra comunità. Dopo un momento difficile siamo qui per parlare di cose positive, che sembravano lontane sino a pochi mesi fa. La città si è compattata per muoverci al meglio la prossima annata, preparata con il cuore da questa società. Sono sicuro che il prossimo campionato trasmetterà emozioni a tutti i tifosi dell’Agropoli”.

Fabio Cortazzo, promotore del cambio societario di inizio 2020.

“Abbiamo iniziato il tutto quattro mesi fa per capire se salvare o meno questa società. L’anno scorso siamo arrivati ad un passo dal fallimento. Siamo scesi in campo perché l’US Agropoli è un patrimonio della cittadinanza e non dei presidenti. Nessuno di noi all’inizio pensava di sistemare tutto e rimetterci in carreggiata. Oggi abbiamo un’esposizione debitoria pari a 0€. Rosario Gaglione sarà al capo della nuova società, che verrà annunciata nei prossimi giorni. Nel prossimo anno disputeremo il campionato con l’intenzione di vincere e tornare in D. Altri imprenditori sono vicini al club e ci stiamo muovendo anche per allestire al meglio il settore giovanile. In questo ambito i referenti saranno Angelo Cimadomo e Antonio Inverso. Vi do quindi appuntamento alla prossima settimana. Ringrazio Domenico Cerruti, che sarà il presidente onorario e contribuirà alla società, e il sig. Maurizio Puglisi che sponsorizzerà il club”.

Vincenzo Di Filippo, dirigente

“Devo ringraziare i calciatori più giovani che erano sotto contratto, che hanno aspettato i nostri tempi per mettere a posto le cose. Ringrazio il presidente Cerruti che ci aveva dato una mano e che ancora ci starà vicino. Avevamo circa 60 mila euro di debiti verso i tesserati. Con loro abbiamo avuto sempre un rapporto schietto. A breve andremo a saldare le ultime pendenze per tenere immacolata la matricola 860”.