Il tecnico della compagine irpina sottolinea l'aspetto delle numerose situazioni dei calciatori indisponibili alle quali ha dovuto far fronte in settimana

VENTICANO (AV) - L’Ambrosini di Venticano continua a portare fortuna all’Eclanese di Alessio Martino e patron Casale. Anche il Cervinara si è dovuto arrendere al cospetto della ciurma di Martino. A risolvere il match ci ha pensato nel finale Orefice bravo a sfruttare la grande ingenuità del portiere Napolitano

“Sono molto contento perchè abbiamo gettato il cuore oltre l’ostacolo. Prima della partita si parlava del Cervinara che era reduce dalla trasferta di Coppa a Casarano e non ha osservato il giorno in più di riposo. Ho dato ragione a queste voci perchè quando ero calciatore con la Capriatese in Molise abbiamo abbandonato i Play Off per puntare alla Coppa. Credo che una squadra come il Cervinara che rappresenta la Campania debba avere il giorno di riposo in più, detto ciò abbiamo avuto problemi anche noi però non mettendoli in evidenza”. 

L’Eclanese adesso è a pari merito (46 punti) con il Costa d’Amalfi ma non basta per disputare i Play Off perchè i costieri sono meglio classificati negli scontri diretti. 

“Con 51/52 punti dovremmo rientrare nei play off, se non dovessimo riuscirci resta comunque di averci provato. Dedico questa vittoria ad Emilio Ianniciello, un ragazzo di Grotta nostro preparatore dei portieri, un valore aggiunto per questo gruppo che sta da due anni e mezzo con me”.