Dopo aver analizzato tutte le gare del week end, abbiamo stilato la TOP 11 e premiato il miglior allenatore di giornata

NAPOLI - Al termine della dodicesima giornata di Eccellenza– girone B, Campania Football ha analizzato le gare stilando la top 11 di giornata più il miglior allenatore, comprensiva dei tre under come prevede il regolamento di Eccellenza.

MODULO 3-4-3

PORTIERE

Giovanni Formisano – VIS ARIANO ACCADIA
Tiene imbattuta la sua porta da protagonista, vola e salva il risultato due volte sullo 0-0 e si concede anche il lusso di parare, nel finale, il rigore che avrebbe macchiato l’ennesima grande prestazione di tutta la Vis. È decisivo Formisano, che nel primo tempo compie due grossi interventi, entrambi su Marino, con un grande tuffo alla sua sinistra e un colpo di reni ad alzare il missile dell’attaccante sopra la traversa: nel finale poi, ipnotizza Barone dal dischetto ottenendo il terzo clean sheet in campionato.

DIFENSORI

Marco Caiazza – VICO EQUENSE 1958
Grande prova difensiva del centrale biancoazzurro che, in coppia con Raganati, annulla il capocannoniere del campionato Campione. Sempre preciso negli anticipi e bravo a leggere ogni singola giocata, peccato per il gol preso nel finale sul quale prova a metterci l’ennesima pezza senza successo.

Giuseppe Di Donna – FC SANT’AGNELLO
Il capitano guida i suoi verso un prezioso pari sul campo del Castel San Giorgio con una gara maschia e determinata sotto il profilo mentale. Perfetto in ogni giocata difensiva, salva il risultato su conclusione da due passi di Botta nel primo tempo e tiene a bada gli avanti avversari fino allo scadere: sfiora infine anche il gol di testa su angolo, ma Faggiano gli dice di no con un intervento prodigioso.

Marco Pepe – US FAIANO 1965
Inizia in mediana, ma dopo appena venti minuti scala in difesa per sostituire l’infortunato Di Giacomo. Ma se la cava alla grande Pepe, provvidenziale in due circostanze a negare la gioia del gol alla Battipagliese. Prima su cross di Odierna e poi su Giannattasio, salvataggi che regalano al Faiano un punto pesantissimo su un campo ostico come il “Pastena”.

CENTROCAMPISTI

Camara Fodè (2001) – VIS ARIANO ACCADIA
Spina nel fianco, imprendibile quando parte in progressione. Ancora sugli scudi questo giovane talento della Vis, che segna una doppietta ed incanta contro l’ Angri con sprint e conclusioni di prima intenzione che lasciano impietriti gli avversari. Una rete per tempo per Fodè, che sblocca il punteggio nel primo tempo con un bel diagonale di destro e raddoppia nella ripresa con un tocco sottomisura in mischia.

Rosario De Sio – POLISPORTIVA SANTA MARIA
Dopo un primo tempo con poche luci per tutta la Polisportiva, nella ripresa De Sio, da calciatore esperto e di grosso temperamento si carica addosso tutte le responsabilità guidando la rimonta giallorossa. Ringhia su ogni pallone, cerca di dare ritmo ai suoi e poi si rende concreto anche nei gol trovando prima l’assist al bacio per il momentaneo 2-1 di Capozzoli e poi realizzando, con una bella staffilata dal limite, il gol del momentaneo 2-3. TRASCINATORE NATO!

Manuel Lettieri – FC SAL DE RISO COSTA D’AMALFI
Nel primo tempo, prova la rete dalla distanza con continui tentativi che però finiscono a lato. Nella ripresa, però, il capitano Lettieri decide di mettersi sulle spalle il Costa d’ Amalfi trascinandolo alla vittoria con un gol e un assist. Un razzo dal limite di destro ed una punizione ben battuta per la rete da due passi di Ferrara, che portano i costieri avanti sul 2-0 e permettono a Lettieri di essere, ad oggi, il centrocampista più prolifico della categoria con 5 gol in campionato.

Camara Sekou (2001) – VIS ARIANO ACCADIA
Ennesima grande prestazione per il centrocampista della Vis, che abbina fisico e velocità risultando un lusso per la categoria e per l’età. Perno fisso di una squadra che stupisce sempre più e che lavora molto dalle sue parti, sfruttando la sua gamba e quindi le sue percussioni palla al piede.

ATTACCANTI

Domenico Ferrara (2001) – FC SAL DE RISO COSTA D’AMALFI
Dopo pochi istanti coglie l’incrocio dei pali da buona posizione, ma il giovanissimo Ferrara è sempre al centro del gioco di un Costa d’Amalfi che punta tanto sulle sue giocate e sulle sue caratteristiche. Tanto movimento per il classe 2001 alla ricerca del varco giusto, lo trova nella ripresa segnando da due passi il gol che regala il raddoppio ai costieri e che vale la 4a marcatura stagionale per lui.

Mario Merola – VIRTUS AVELLINO
Cala il poker bomber Merola, autentico uomo in più della Virtus nelle ultime gare. L’attaccante mette infatti a segno ben quattro reti con l’ Alfaterna e sono sei nelle ultime tre gare. Quattro zampate da attaccante vero in un’ area, quella di rigore, che è sempre più casa sua. Con un bomber così, la Virtus può tranquillamente ottenere una salvezza tranquilla.

Ciro Schettino – VICO EQUENSE 1958
Mette la gara in discesa con un sinistro in area dopo appena 40 secondi di gioco, un guizzo che non sarà unico in un match dove brilla la sua stella. Schettino è ispirato, salta sempre l’uomo diventando imprendibile per gli avversari. Peccato che sciupi un po’ troppo negli ultimi metri e che i compagni, specie nel primo tempo, non trovino la zampata giusta per buttare in rete qualche suo cross interessante. Finalmente, però, si è visto il vero Schettino: un giocatore che, se in salute, può risultare fondamentale per la salvezza del Vico Equense.

ALLENATORE

Giovanni Ferraro – VICO EQUENSE 1958
Prima in panchina ed è subito successo per il bravo Ferraro, che dopo nove anni e mezzo torna sulla panchina del Vico Equense e lo fa con una grande vittoria sul Buccino, compagine di livello e avente in squadra il bomber del girone Campione. Una gara perfetta quella preparata dal tecnico vicano che, nonostante le assenze importanti di Varriale, Carnicelli, Munao e Leonardo Gargiulo, è riuscito a portare alla vittoria i biancoazzurri al termine di una partita disputata con ardore, grinta, cattiveria ed idee di gioco. La squadra ha infatti espresso un buon calcio, ha realizzato numerosissime occasioni da rete e messo a segno ben tre gol. Una prova importante e che fa dunque ben sperare per il futuro, col Vico Equense che quanto prima vuole uscire dalla sabbie mobili dei Play Out e guadagnarsi un posto al sole senza soffrire fino alle ultime giornate di campionato.

Qui la grafica completa di Campania Football