Al termine delle gare di andata degli Ottavi di Finale di Coppa Italia Eccellenza, Campania Football ha stilato la sua Top 11 e l'allenatore che maggiormente si sono messi in mostra nelle gare del Mercoledì

NAPOLI - È tempo di stilare la prima TOP 11 di stagione per quanto riguarda la categoria Eccellenza. Seguendo sempre il regolamento del CR Campania, che impone alle società di dover schierare obbligatoriamente tre under (1999, 2000 e 2001), mettiamo in campo quello che per noi rappresentano il miglior undici di giornata facendo riferimento alle gare di andata degli Ottavi di Finale della Coppa Italia Eccellenza.

MODULO (4-3-3)

PORTIERE 

Maverick Sagliocco (2000) – ALBANOVA CALCIO

Decisivo, ancora una volta, il giovane portiere dei biancoazzurri che ferma, con tre super parate, le conclusioni a rete di Sperandeo e Caso Naturale, nel primo tempo, e quella di Fava nella ripresa. Esce dal match per un problema muscolare e, dopo solo qualche minuto, l’Albanova prende gol. Costantemente in crescita, Sagliocco si è già preso la palma di miglior portiere under del girone A.

DIFENSORI 

Biagio Filogamo (2001) – AFRO NAPOLI 

Che bravo questo giovane ragazzo mandato nella mischia da Mister Ambrosino. Personalità, gamba e tanto talento per il diciassettenne terzino destro dell’Afro, che darà filo da torcere al titolare Gargiulo. 

Marco Cassandro – FC GIUGLIANO 1928

Chiude a doppia, se non tripla mandata la porta gialloblu con una difesa granitica che non darà mai pensieri al giovane Mola. Bravo a marcare i pericolosi avanti dell’Albanova e a non concedere nulla, manco un millimetro. Con il suo arrivo, la retroguardia giuglianese ha un’altra sicurezza. 

Marco Ciampi – AUDAX CERVINARA

Si è preso la leadership difensiva con personalità e tanta grinta, bella gara anche contro la Battipagliese dove ha tenuto a bada giocatori come Mounard e Di Giacomo ottenendo il terzo clean sheat consecutivo (San Tommaso in campionato, Sant’Agnello e Battipagliese in Coppa Italia) 

Luigi Spoleto (2000) – CASORIA CALCIO

Bella prova per il terzino della viola che subisce poco o niente sulla corsia mancina avendo la meglio dunque sui pericoli Ciccone e Aracri. 

CENTROCAMPISTI

Aniello Vitiello – GLADIATOR 1924

Cervello e metronomo di una squadra che sviluppa il suo gioco grazie alle geometrie del centrocampista di Torre Annunziata, che da ritmo e qualità alla manovra nerazzurra. Pericoloso sempre quando in possesso di palla, suo anche l’assist, tutto d’astuzia, per la rete del vantaggio realizzata da De Rosa.

Fiore Ammaturo – PALMESE CALCIO

Bagna l’esordio in rossonero con un gran tiro dal limite dell’area, che vale la vittoria della Palmese. Una prestazione importante quella del classe 1997, che abbina col Valdiano qualità e quantità dimostrando di essere un giocatore importante per questa categoria e non solo.

Francesco Marigliano – AFRO NAPOLI 

Gestore del gioco di un Afro Napoli formato deluxe e pronta al big match di Afragola. Bravo nell’impostare, micidiale quando gli arriva la palla e può calciare. Grandissimo gol, il secondo in Coppa Italia, che apre le danze nel 3-0 odierno. 

ATTACCANTI

Giulio Panico – FC GIUGLIANO 1928

Subentrato nella ripresa a Bacio Terracino, spacca letteralmente la gara in due. Sulla destra diventa imprendibile, suoi due filtranti invitanti che Fava non riesce a ribadire in rete. Poi, sarà lo stesso Fava a premiare l’inserimento di Panico, bravo a battere Martire e a realizzare quello che sarà lo 0-1 finale.

Alessio Befi – AUDAX CERVINARA 

Ancora lui, sempre lui! Sblocca il punteggio su rigore nella notturna al “Canada”, sfiora il raddoppio nel finale e si regala la terza rete stagionale, di cui due in Coppa Italia. Il toro biancoazzurro lotta, si sbraccia e regala ai suoi l’andata degli Ottavi di Finale. 

Dodo – AFRO NAPOLI

Imprendibile, inarrivabile, insostituibile. La bandiera dell’Afro ancora una volta mette in mostra le sue doti tecniche e atletiche mettendo in ambasce la retroguardia del Volla. Sua la rete del 2-0 che spiana la strada ai biancoverdi in vista del ritorno, sul l’assist comoro comodo per Babu che deve solo spingere nel sacco il definitivo 3-0.

Allenatore Antonio De Stefano – FC GIUGLIANO 1928

Non era facile sbancare l’Angelo Scalzone di Casal di Principe, lì dove aveva fatto sognare una città intera in Promozione mettendo a segno record su record. Gara perfetta quella del suo Giugliano, che domina il match per lunghi tratti e segna nel finale grazie al cambio azzeccato di Panico per Bacio Terracino. Un piano di gara che ha messo in difficoltà l’Albanova, tra le migliori in questo avvio di stagione, incapace di reagire e a far paura al portiere Mola.