Succede tutto nella ripresa: una punizione di Vitiello e un calcio di rigore di Liccardi consegnano il derby casertano ai sammaritani di patron Aveta

MONDRAGONE (CE) Comincia sotto la migliore stella la stagione ufficiale 2018/19 del nuovo Gladiator di Aveta che nei sedicesimi di Coppa Italia Dilettanti espugna il “Conte” di Mondragone e si regala la prima gioia stagionale. La formazione di Sannazzaro fa tutto bene e nella ripresa affonda i cugini di mister Formicola. Primo tempo che vede subito i nerazzurri in avanti alla ricerca del guizzo vincente con i vari Liccardi e Di Paola subito pericolosi specialmente su calcio piazzato. Dopo una mezz’ora di sofferenza il Mondragone esce fuori e con Colella mette i brividi a De Lucia. Nella ripresa mister Sannazzaro inserisce Spilabotte per Celio e la musica cambia: al 55′ arriva il vantaggio sammaritano a firma dello specialista Vitiello su punizione dal limite. Poco dopo Manzi di testa su corner battuto da Vitiello sfiora il raddoppio che arriva al 74′ ad opera dell’uomo più atteso, Liccardi, che dal dischetto batte freddamente Onofrio. Nel finale ci pensa De Lucia a difendere la sua imbattibilità andando a deviare in maniera prodigiosa la girata di Di Stasio. Al triplice fischio fanno festa i circa 100 tifosi nerazzurri giunti a Mondragone, ben convinti dalla prestazione dei loro beniamini. 

TABELLINO

MONDRAGONE 0-2 GLADIATOR 1924

[Mondragone (CE), 25-08-2018 | “Conte” | ore 16:00]

MONDRAGONE: Onofrio, Cavaliere, Severino, Bosco, Improta, P. Parente, Padovani (66’ Schettino), Colella, De Biase (85’ Pagliuca), Esposito (83’ Lucignano), Ripici (80’ Di Stasio).

A disposizione: Cioce, Del Prete, Di Lorenzo, Lauropoli, Di Donato.

Allenatore: Formicola.

GLADIATOR: De Lucia, Landolfo, Lombardi, Vitiello, De Rosa, Manzi, Celio (48’ Spilabotte), Di Pietro, Cerrato (84’ Saccavino), Di Paola (84’ Capobianco), Liccardi (78’ Caccia).

A disposizione: Merola, Bottigliero, Andreozzi, Romagnoli, Canale.

Allenatore: Sannazzaro.

ARBITRO: Russo (Ariano Irpino).

ASSISTENTI: Panico e Moccia (Nola).

RETI: 55’ Vitiello, 74’ rig. Liccardi.

NOTE: pomeriggio soleggiato, spettatori 200 circa con nutrita rappresentanza ospite.