De Julis e Mascolo in forse, il tecnico gialloblù: “Qualche affanno ma dovrebbero recuperare”

SCAFATI

Quarta di andata del mini raggruppamento (girone C) di eccellenza: domani, ore 16,30, al Comunale di Scafati, i salernitani ospiteranno il San Giorgio. Big match di giornata dunque per la Scafatese di Angelo Teta, i canarini arrivano all’incontro con i giri motore al massimo dopo le tre vittorie in altrettante uscite.

L’APPROCCIO GIUSTO – Tattica ma soprattutto testa, Teta non vuole cali di concentrazione: “Tutte le partite hanno la stessa importanza. Abbiamo preparato la gara di domani con lo stesso approccio mentale e tattico di tutte le altre. Ovviamente lo spessore dell’avversario è di quelli importanti, quindi dobbiamo prepararci soprattutto con le testa per affrontarli nel modo giusto. Cercheremo di stare il più concentrati possibile per fare un’ottima gara e replicare le buone prestazioni delle precendenti uscite”.

LE VALUTAZIONI PRE-GARA – Decisiva la rifinitura: “Abbiamo qualche piccolo acciacco, dovrò fare delle valutazioni. Dobbiamo capire bene lo stato di forma di qualche elemento, nelle prossime ore avrò più elementi a disposizione per decidere. Sicuramente sceglierò la formazione solo domani mattina”.

DE JULIS E MASCOLO – Le due punte dovrebbe recuperare in vista del match di domani: “Stiamo monitorando la loro condizione, purtroppo la lunga inattività e le tante partite ravvicinate possono creare qualche affanno, soprattutto se c’è poco tempo per recuperare energie. Comunque dovrebbero far parte dell’undici iniziale”.

CANARINI FAVORITI – La rosa e i risultati delle prime tre gare fanno della Scafatese la principale indiziata al ‘salto’, ma il tecnico gialloblù non vuole distrazioni: “Noi guardiamo in casa nostra, dobbiamo pensare a lavorare e migliorarci. Nonostante le prime tre gare ci hanno premiato sappiamo che possiamo ancora crescere tanto. Questo è il mio unico pensiero, dobbiamo isolarci e continuare sulla nostra strada”.