Due vittorie in due partite per la compagine allenata dal tecnico Varriale che supera nel match del "Di Vittorio" l'A.C. Sant'Anastasia grazie alle reti di Marcianò ed Esposito

Esordio casalingo con Vittoria per 2 a 1 al di Vittorio di Barra per lo Sporting Campania Barra dei presidenti Filippo Napolitano e Tommaso Andreozzi, che batte nettamente l’A.C Sant’Anastasia. Mister Varriale parte inizialmente con un 3-4-1-2 schierando: tra i pali Coppola, Matrullo, Romano, Riccardi a comporre il pacchetto arretrato, linea di centrocampo a 4 composta da Sentenza, Ferrigno, Musella, Volpe e Pelliccio, in avanti coppia d’attacco Esposito e Marcianò.
Gara scoppiettante già dai primi minuti di gioco con lo Sporting che parte fortissimo e che prova a fare sua la partita. Dopo solo 5′ minuti di gioco la vera prima occasione capita sui piedi di Pelliccio che su un assist magistrale di Vincenzo Esposito si divora il gol dell’1-0 a due passi dal portiere Anastasio. Arriva poco dopo un’altra occasione con una percussione di Volpe sulla destra, il quale dialoga molto bene con Marcianò per poi essere atterrato clamorosamente in aria di rigore, ma l’arbitro non ravvede irregolarità, sotto gli occhi increduli del pubblico presente al Di Vittorio di Barra. Dopo le proteste incessanti della squadra di casa arriva la reazione del Sant’Anastasia, che sorprende la retroguardia locale in contropiede e lancia Fabio Perna a tu per tu con il portiere Coppola, il quale ipnotizza l’attaccante ed evita il gol del vantaggio ospite. Finisce così un bel primo tempo con lo Sporting che recrimina un calcio di rigore netto e mancanza di cattiveria sotto porta.

La ripresa inizia subito nel modo migliore per lo Sporting, dopo soli dieci minuti di gioco, si sblocca il risultato grazie ad un’azione ben manovrata sulla fascia sinistra con l’inserimento di Pelliccio, che salta un avversario e fa partire un cross che trova Michele Marcianò pronto e reattivo a depositare in rete la palla. Galvanizzati dalla rete del vantaggio, i ragazzi di Mister Varriale mettono il piede sull’acceleratore e cercando di trovare la rete del raddoppio che difatto chiuderebbe i giochi. Raddoppio che arriva al 72′ grazie al capitano Vincenzo Esposito servito in maniera perfetta da un ottimo Mario Volpe, uno dei migliori in campo, il quale salta due avversari sulla fascia destra e in diagonale serve proprio Esposito che appoggia la palla in rete alla sinistra del portiere Anastasio.
 I giochi sembrano essere chiusi, ma solo tre minuti dopo lo Sporting subisce il gol del 2 a 1 che arriva sull’out di destra con l’attaccante del Sant’Anastasia in netta posizione di fuorigioco non ravveduto dall’arbitro, che spinge alle spalle di Coppola. 
Con il match nuovamente in discussione, il tecnico Varriale cambia un po’ le carte in tavola con l’ingresso di Lembo Migliaccio e Guerra, che riescono a dare il proprio prezioso contributo in fase di pressing e di gestione della palla, infatti il triplice fischio arbitrale decreta la seconda vittoria consecutiva dello Sporting, meritata sotto tutti i punti di vista, per gioco, intensità e superiorità con un Sant’Anastasia che a tratti ha provato a dare fastidio ma che si è dovuta arrendersi al termine dei 90′ di gioco.

Di seguto le parole del tecnico Varriale che commenta con grande soddisfazione la prova effettuata dalla sqaura: “Vittoria molto importante contro una squadra ben organizzata, non posso che essere soddisfatto dei ragazzi per la grande prestazione svolta, dove abbiamo dominato in campo ed espresso a tratti un bel gioco fluido e piacevole! Personalmente, uso molto ruotare gli undici per avere a disposizione più possibilità diverse di gioco, tipo di assetto, e mettere in condizioni ottimali tutti sia atleticamente che tatticamente. Oggi bellissima giornata di sport con grande affluenza di pubblico ed è a loro che noi tutti dedichiamo questa grande vittoria!