MADDALONI (CE) – Rialzarsi, reagire e tornare immediatamente alla vittoria, da sempre la migliore medicina possibile per ogni squadra. Tre ordini categorici impartiti da mister Portone nella settimana di allenamenti post Real Aversa. La Maddalonese vuole immediatamente mettersi alle spalle il ko della partitissima di Lusciano e riprendere quel cammino che per oltre un mese ha conosciuto solo il sapore dolce dei tre punti. Con il massimo della concentrazione si è preparato l’insidioso nono turno di campionato in programma domenica al “Cappuccini” contro la Boys Caivanese, compagine rivelazione di questo inizio stagione che staziona al terzo posto ad un solo punto di distanza proprio dalla Maddalonese. Una Caivanese che scenderà in campo ancora con il dente avvelenato per l’incredibile pareggio maturato domenica tra le mura amiche contro il Casalnuovo. Nettamente in vantaggio per 3-1, rimasta in dieci uomini (espulso Bassolino che salterà la trasferta di Maddaloni), ha subito la remuntada degli avversari e negli ultimi minuti di gioco ha rischiato anche il peggiore degli epiloghi. Una squadra sbarazzina con cinque vittorie e una sola sconfitta, capace di macinare una buona mole di gioco poggiandosi su ottime individualità come Aversano, Onorato, il baby Fucito e finalizzatori sempre pericolosi come Malasomma e Coppeta. Piazza storica del calcio dilettanti, la Boys Caivanese sogna il clamoroso sorpasso in classifica ed affronta i granata alla ricerca di una continuità di risultati in chiave playoff. Sarà un vero e proprio match di alta classifica quello in programma domenica mattina alle 11, diretto dal signor Massaro di Torre del Greco.

“Sono molto soddisfatto – commenta l’allenatore della Maddalonese, Portone – di come abbiamo vissuto questa settimana sia nello spogliatoio che sul campo. Ho visto negli occhi dei miei ragazzi tanta grinta e determinazione e soprattutto la voglia di tornare a macinare gioco e punti. Eravamo tutti d’accordo sul fatto che il big match con il Real Aversa fosse una partita di cartello ma assolutamente non decisiva. Ora dobbiamo rialzarci e reagire. C’è un secondo posto da difendere e una vittoria da conquistare davanti al nostro pubblico. I primi conti per la classifica si faranno dopo Natale e domenica ci aspetta una sfida difficilissima e molto delicata per le nostre velleità. Con la Boys Caivanese è davvero vietato fallire. Abbiamo qualche piccolo infortunio da smaltire ma, credi do aver a disposizone tutta la rosa per affrontare la squadra rivelazione d i questa prima parte di campionato. Dopo una sconfitta – conclude il mister – anche la componente morale diventa importante e spero che la determinazione vista dai miei ragazzi possa sfociare in una grande prestazione”.

La Maddalonese si appresta ad aprire un mese di novembre pieno di impegni importanti che andranno a delineare ancora di più il futuro dei granata. Subito l’ostacolo Boys Caivanese per testare l’attuale stato di forma della squadra. Un mese che oltre al campionato vorrà dire ancora Coppa Campania con il doppio impegno contro l’Acerrana (andata 13 novembre, ritorno fissato per il 27).

Ufficio Stampa Maddalonese