Prende il via la nuova rubrica di Campania Football che mette in evidenza i giovani talenti delle varie categorie dilettantistiche. Questa è la volta del classe 2000 Raffaele Pepe che, battezzato centrocampista da Dino Pezzella, sta disputando una grandissima stagione

CARDITO (NA) – Momento positivo in casa Edilmer Cardito. Il filotto di risultati ha lanciato i napoletani in piena lotta play-off e, dopo la vittoria interna contro la Virtus Liburia, adesso la zona verde dista solamente 1 punto. Autore di un campionato di livello, il centrocampista Raffaele Pio Pepe questa settimana è entrato nella top 11. Suo l’assist a Costanzo per il raddoppio dei gialloblè con il gol sfiorato che poteva coronare la grande giornata. I meriti di questo successo vanno soprattutto all’ex allenatore dell’Edilmer Pezzella che ha spostato Pepe dall’attacco alla mediana: intuito azzeccatissimo del mister. Ecco l’intervista completa:

Facevi l’attaccante, poi Dino Pezzella ti ha gradualmente insegnato e inserito nel ruolo di centrocampo, ti aspettavi tutto questo?

“Ringrazio il mister Dino che ha puntato su di me. Non mi aspettavo proprio di ambire al nuovo ruolo di interno di centrocampo, che inoltre non avevo mai adottato prima. Ho sempre fatto l’esterno d’attacco e la prima punta. Dopo le prime partite sono andato bene, il mister ha creduto in me quindi lo ringrazio ancora.”

Siete una squadra che anche grazie al mercato ha cambiato rotta, a cosa è dovuto questa serie incredibile di risultati consecutivi?

“Siamo in piena corsa play-off. Ogni gara ci mettiamo sempre tanta voglia riuscendo ad affrontare tutte le situazioni, il mercato ha aiutato molto e secondo me siamo una buonissima squadra che può puntare veramente in alto. Complimenti anche all’approdo del nuovo allenatore che ci inietta della carica in più, fondamentale per il prosieguo.”

Al Papa scontro diretto contro la Virtus Goti, un tuo pensiero su questo turno così delicato.

“Sono sfide dove servirà lottare per 90 minuti, spero sia una bella partita. Dobbiamo cercare di vincere portando a casa i 3 punti, sarà durissima ma potrà essere un tassello importante per i play-off.”

Un tuo pensiero sulla regola degli under.

“Gli under in campo sono ottimi, dobbiamo sempre dare più spazio ai giovani soprattutto in queste categorie come la Promozione e l’Eccellenza.”