Al termine della quinta giornata del Campionato Promozione per i gironi A e B, Campania Football ha stilato la sua Top 11 e l'allenatore che maggiormente si sono messi in mostra nelle gare del week - end

NAPOLI - È tempo di stilare la  TOP 11 per quanto riguarda la categoria Promozione. Seguendo sempre il regolamento del CR Campania, che impone alle società di dover schierare obbligatoriamente tre under (1999, 2000 e 2001), mettiamo in campo quello che per noi rappresentano il miglior undici di giornata facendo riferimento alla quinta giornata del Campionato Promozione  per i gironi A e B.

MODULO 4-3-3

PORTIERE

Alessandro Loffredo – FC CASALNUOVO
Mostruoso. Non ci sono aggettivi per descrivere la grande prestazione del numero 1 degli ospiti, che compie miracoli su miracoli permettendo al Casalnuovo di sbancare il “Comunale” di Villa Literno. La prima parata è su una punizione potente di Guadagno, poi salva in qualche modo su Perna da due passi. Continua il suo show con un grande intervento con la mano di richiamo su conclusione di Greco, mentre è sempre sicuro nelle uscite. E pensare che siamo solo al primo tempo, con il bello che deve ancora venire. Nella ripresa, infatti, Loffredo para un rigore a Perna e poi sull’1-2 alza in angolo, con un colpo di reni incredibile, un tiro deviato di Gottardo che era diretto nel sette.

DIFENSORI

Ciro Ferrara (2000) – SANT’ANTONIO ABATE
Applausi a scena aperta per questo ragazzo che sta dimostrando di essere uno dei migliori talenti della categoria. Contro il Procida, ha lottato e stretto i denti contro avversari di grosso spessore come Pianese, Costagliola e Cibelli. Ma alla fine ha vinto lui il confronto prendendosi vittoria e applausi nel big match del girone B di Promozione.

Vincenzo Romano – VIRTUS GOTI
Il primato del Goti può essere riassunto così. Difesa granitica, appena due reti incassate in cinque gare e ennesimo clean sheet stagionale. Mettici poi che la quarta vittoria in campionato arrivi grazie ad un difensore, quel Romano che si è subito preso la leadership difensiva della squadra beneventana che rappresenta la vera e propria sorpresa del girone A. Sua infatti la rete che vale la vittoria sulla Maddalonese, un colpo di testa chirurgico su punizione di Parente sul quale Bove non può nulla.

Leonardo Gargiulo – VICO EQUENSE
Regge, con grande esperienza e senso della posizione, l’intera difesa azzurro – oro in una gara non facile a causa di un arbitraggio pessimo che porta il Vico a difendere, negli ultimi 20 minuti, in nove uomini. Bravo e glaciale nel realizzare, dal dischetto, il gol del 2-0 che difatti risulterà decisivo ai fini dell’importante vittoria che consente al Vico Equense di continuare la corsa al vertice.

Simone Isotti (2001) – QUARTOGRAD
Il Quartograd vince di misura grazie a Di Matteo, ma preferiamo applaudire la prestazione di questo giovane ragazzotto che, nonostante la giovanissima età, ci mette tutto del suo sulla fascia sinistra offrendo un contributo importante sia in fase di possesso che non.

CENTROCAMPISTI

Loreto Perfetto – US MARCIANISE
Tripletta e anche una traversa, su punizione, in una partita praticamente perfetta per il centrocampista del Marcianise che, in appena 59 minuti, manda sottosopra il Casagiove. Sblocca la gara con un gran gol che si insacca nell’angolino, poi realizza la terza e sesta rete che difatti distruggono l’Hermes, che può solo ammirare l’exploit dei biancoazzurri davvero implacibili.

Christian De Mizio – AC MONTESARCHIO 1950
I caudini compiono il secondo scalpo importante in questo inizio di stagione mandando al tappeto una corazzata come il Vitulazio grazie alla doppietta del centrocampista offensivo De Mizio che, con le sue reti, ribalta i rosanero. Grande l’intesa con Di Blasio che permette a De Mizio prima di andare a segno con un’acrobazia e poi, di testa, a realizzare il gol che vale il definitivo 2-1.

Fabio Campana – AQUILE ROSANERO CASERTA
Grande partita quella del mediano casertano che sigla il vantaggio sottomisura, che porta in dote tre punti fondamentali in ottica salvezza contro il Ponte. Una prestazione maiuscola di Campana, ma in generale di tutto il centrocampo delle Aquile composto da Coppola e Di Gaetano: proprio di quest’ultimo, l’assist che porta al gol di Campana.

ATTACCANTI

Raffaele Russo – EDILMER CARDITO
Prestazione monstre quella dell’esterno napoletano che, da solo o quasi, distrugge la Summa Rionale. Due assist che portano i gialloblu sul 2-0 dopo soli 34 minuti, poi si mette in proprio mettendo a segno i gol del 3 e 6 a zero con due bellissimi tiri a giro sul secondo palo.

Antonio Esposito La Rossa – MAUED SPORT
Firma una doppietta che, in un amen, valgono i primi tre punti in classifica e le prime due reti in Promozione per la MAUED. Sulla sinistra fa ciò che vuole, supera l’avversario come gli pare ed è capace di indirizzare la sfida salvezza col Rione Terra con due reti in soli 37 minuti di gioco. Glaciale!

Emanuele Catena (1999) – NEAPOLIS
Doveva essere già in categorie superiori, ma un brutto infortunio ha difatti bruscamente frenato la sua ascesa nel calcio che conta. La Neapolis, che ha creduto in lui da sempre, ora si coccola il suo golden boy autore di una prestazione eccezionale contro il San Pietro. Assist per il vantaggio di Giorgio e rete del 2-0 con uno splendido contropiede che vale la terza personale rete in campionato e la prima vittoria in stagione per la Neapolis.

ALLENATORE

Enzo D’Aniello – SANT’ANTONIO ABATE
Un mister giovane ma con personalità e tante idee vincenti. Qualità che non sono passate inosservate in un Sant’Antonio bello da vedere, forte e che fa registrare numeri importanti dopo cinque giornate con il secondo miglior attacco e la terza miglior difesa. Numeri che l’hanno portato in cima alla classifica, a pari punti col Vico Equense, nel girone B di Promozione. Fondamentali i tre punti maturati contro il Procida, un big match che ha visto prevalere i giallorossi in rimonta grazie ad una prestazione maschia e di qualità, che ha denotato ancora una volta l’impronta di Mister D’Aniello.