L'organico della società neroverde è ormai molto stabile e solido. Tra i 5 ben 3 veterani

TRENTOLA DUCENTA (CE) - Inizia a delinearsi sempre di più l’intero organico liburiano. Dopo i numerosi rinnovi, ecco il turno di altri importanti pilastri. La conferma di Mohammed Abdulai un vero colpo di mercato considerando la forza del centrocampista dai polmoni d’acciaio. Continua l’avventura anche per i veterani Alfonso Garofalo e l’estremo Salvatore Palmieri protagonisti fondamentali delle ultime annate. Più giovani ma non meno importanti Antonio Cesarone (’97) e Di Finizio (’99) con il primo che ha già ampiamente conquistato l’intera fiducia del mister Lello Cottuno. La Virtus Liburia non vuole far dormire sogni tranquilli.

Ufficio Stampa Virtus Liburia