MADDALONI (CE) – Ritorna il campionato con la terza giornata di Promozione che potrebbe dare nuova fisionomia alla classifica. Dopo i responsi del primo turno di Coppa Campania si chiude il primo ciclo terribile della stagione con tre partite in una settimana. La Maddalonese è attesa dalla trasferta in terra irpina preparata nel migliore dei modi dopo aver staccato il pass per i sedicesimi di finale. Proprio a riguardo della manifestazione tricolore, sarà il Casalnuovo la prossima avversaria di Coppa per i granata (andata il 9 ottobre al “Cappuccini”, ritorno il 23 ottobre a campi invertiti). Per il momento, però, attenzione massima dedicata all’insidiosa trasferta di sabato (fischio d’inizio alle 15.30 al “Pignatelli”) contro il Real San Martino Valle Caudina. La classica gara a “trabocchetto”, dove la lucidità mentale conterà più dell’aspetto tecnico. Gli irpini hanno avuto un avvio shock in questa loro prima apparizione nel torneo di Promozione: solo un punto racimolato in campionato e recente eliminazione rimediata in Coppa proprio contro il Casalnuovo. Non ci vuole molto per intuire le velleità dei sammartinesi, decisi più che mai a dare una sterzata ad una stagione finora avara di soddisfazioni. Per la Maddalonese, invece, la ghiotta occasione di lasciarsi definitivamente alle spalle il ko interno con il Montesarchio e dare continuità alla bella e convincente prestazione del mercoledì di Coppa con il Vitulazio. Il Real San Martino Valle Caudina è sicuramente una squadra giovane che deve ancora prendere confidenza con un girone difficile e pieno di insidie. Anche la mancanza di esperienza non ha giovato ai biancorossi che avevano comunque iniziato il torneo con il prezioso pari rimediato tra le mura amiche contro l’Acerrana. Poi la doppia disfatta contro il Casalnuovo (6-0 in campionato e 3-1 in Coppa) che la lasciato più di una ferita. “La sconfitta con il Montesarchio è ancora viva nelle nostre menti e fortunatamente – spiega Francesco Portone, allenatore della Maddalonese – in Coppa ho visto una squadra che mi ha convinto sebbene siamo ancora al 60% della condizione. Mi è piaciuta soprattutto la reazione e la concentrazione dei miei ragazzi. Adesso dobbiamo riprenderci quello che abbiamo perso domenica e dovremo farlo contro il peggior avversario possibile che sicuramente si esalterà al nostro cospetto. Sono gare in cui bisogna essere umili, non abbassare mai la guardia ed avere il massimo rispetto per l’avversario. Andiamo a San Martino con la chiara intenzione di prenderci i tre punti, non possiamo permetterci passi falsi. Vogliamo chiudere questa faticosissima settimana nel migliore dei modi per poi preparare con serenità il doppio impegno casalingo che rappresenta il primo importante banco di prova della stagione. Mi aspetto – conclude mister Portone – uno scatto d’orgoglio da parte della squadra e soprattutto di vedere il reale valore dei miei ragazzi”. Oltre a Real San Martino Valle Caudina-Maddalonese, la terza giornata del girone “A” propone, tra le altre, l’interessantissima sfida tra Montesarchio ed Aquile Rosanero, il derby tutto da seguire tra Casalnuovo ed Acerrana e lo scontro tra le matricole Cellole e Virtus Goti.