La società acquisisce le prestazioni di due giovanissimi

AVERSA (CE) - Due giovani per mister Sannazzaro: il Real Agro Aversa acquisisce, a titolo definitivo, il centrocampista classe 2001 Alessio Stellato e il portiere, appena 16enne, Christian Avolio. Il presidente Guglielmo Pellegrino, in collaborazione con il direttore sportivo Paolo Filosa e il dg Claudio Buono, riesce a mettere a segno altri due colpi di mercato importanti, visto che sia Stellato che Avolio sono ‘under’ che possono essere fondamentali per la causa normanna. Il 18enne Stellato è reduce dall’esperienza in maglia nerazzurra con il Gladiator, proprio alla corte di mister Sannazzaro. E’ un calciatore che si è avvicinato a questo mondo alla tenera età di 8 anni, vestendo le maglie di San Prisco e Capua prima di trasferirsi al Gladiator. Con la società sammaritana ha giocato nel campionato Juniores prima di approdare in prima squadra. Ad Aversa ritroverà Caccia, Celio e Meola, ma soprattutto Sannazzaro col quale “ho capito seriamente cosa significa giocare a calcio e soprattutto essere in un gruppo. Ho capito cosa significa il rispetto per i compagni di squadra e con gli avversari. E’ un allenatore al quale devo tanto”. Il colpo Stellato dà continuità agli eccezionali rapporti nati tra le due società del Real Agro Aversa e Gladiator, che nei prossimi giorni potrebbero nuovamente sedersi insieme per intavolare nuove trattative. Il baby portiere Avolio invece avrà la possibilità di ‘rubare’ i trucchi del mestiere a giocatori esperti come Merola e Marino che avranno tanto da insegnargli. Dopo tutta la trafila nella scuola calcio, Avolio inizia a giocare con la squadra del Giugliano. L’anno scorso la prima esperienza importante nella categoria Giovanissimi con i Lions Soccer “grazie al grande contributo di mister Del Franco, allenatore dei portieri”. Ora inizierà gli allenamenti con la prima squadra “e non vedo l’ora di iniziare questa nuova avventura. E’ un sogno potermi allenare con la prima squadra e con giocatori così esperti. Volevo fare questa esperienza, e sono onorato di farlo con questa maglia”.