Il tecnico gialloblù è chiamato a rispondere all'assenza dei fantasisti in attacco. Carrera deve fare i conti con l'assenza di Maita e Ciofani, con scelte quasi obbligate

CASTELLAMMARE DI STABIA - Non c’è pausa per la Juve Stabia, che torna subito in campo per l’ennesimo turno infrasettimanale previsto dal calendario di Serie C, che spinge all’interno delle mura amiche gialloblù il Bari di mister Carrera.

I PRECEDENTI – Al Romeo Menti la sfida di campionato è andata in scena tre volte, concentrate nel periodo risalente al trienno gialloblù in Serie B 2011-2014. In questo breve lasso di tempo, la Juve Stabia ha ottenuto due successi, 1-0 il 22 ottobre 2011 (rig. Sau) e 2-1 il 13 ottobre 2012 (doppietta di Mbakogu e Caputo), e un pareggio, il 7 dicembre 2013 per 1-1 (Baraye e l’ex di turno Marotta).
I pugliesi, dunque, in quel di Castellammare di Stabia sono alla caccia del primo successo in assoluto.

L’INCONTRO – I gialloblù devono fare i conti ancora con qualche assenza di troppo (come annunciato in conferenza dallo stesso Padalino): alle assenze per infortunio si affiancano quelle di Mastalli, fuori per dissapori con l’ambiente, e di Fantacci, squalificato per questa sfida.
Oltre al solito ballottaggio tra Esposito ed Elizalde all’interno del terzetto difensivo, si apre dunque un altro ballottaggio all’interno della formazione campana, legato al possibile sostituto di Fantacci. L’opzione più probabile potrebbe essere quella di schierare contemporaneamente Scaccabarozzi e Garattoni, passando da un 3-4-1-2 ad un 3-5-2 classico. Non è da scartare, tuttavia, un’opzione di emergenza che possa portare il tecnico della Juve Stabia ad ipotizzare un cambio modulo completo, passando ad un 4-4-2 con Elizalde e Garattoni terzini e Scaccabarozzi e Caldore esterni a centrocampo.

Conta alcune assenze importanti anche il Bari di mister Carrera, che recupera il capitano Di Cesare, ma dovrà far a meno non solo di Maita e Bianco squalificati, ma anche degli infortunati Ciofani, Andreoni e Citro. Vista la situazione è molto probabile un ritorno dal 1′ di Semenzato sull’out esterno, mentre al centro della difesa e lotta a due tra Minelli e Di Cesare per affiancare Sabbione. Restano pochi dubbi, poi, dal centrocampo in su, dove il quartetto offensivo non dovrebbe subire modifiche e a centrocampo Lollo dovrebbe essere il prescelto per sostituire lo squalificato Maita.


LA JUVE STABIA

Portieri: Gianfagna, Lazzari, Russo.
Difensori: Caldore, Elizalde, Esposito, Garattoni, Lia, Mulè, Oliva, Rizzo, Troest.
Centrocampisti: Berardocco, Bovo, Guarracino, Iannoni, Scaccabarozzi, Suciu, Vallocchia.
Attaccanti: Borrelli, Marotta, Ripa.

Probabile formazione (3-5-2): Russo; Mulè, Troest, Esposito; Garattoni, Scaccabarozzi, Berardocco, Vallocchia, Caldore; Marotta, Borrelli.


IL BARI

Portieri: Frattali, Marfella, Fiory.
Difensori: Perrotta, Di Cesare, Sarzi, Sabbione, Celiento, Minelli, Pinto, Colaci.
Centrocampisti: Rolando, D’Argenio, Rutigliano, De Risio, Lollo, Semenzato.
Attaccanti: Antenucci, Cianci, Marras, D’Ursi, Candellone, Mercurio.

Probabile formazione (4-2-3-1): Frattali; Semenzato, Di Cesare, Sabbione, Sarzi; Lollo, De Risio; Marras, Antenucci, D’Ursi, Cianci.

 

 

Foto credits: Juve Stabia Official Website