I padroni di casa sbloccano la sfida dal dischetto con Borello, ma in inferiorità numerica cedono il passo. Piovanello e Adorante ribaltano lo svantaggio nella ripresa e fanno esultare i gialloblù

MONOPOLI (BA) - Non si ferma, nonostante più di una difficoltà nella prima metà, la rincorsa alla Serie B della Juve Stabia. Le vespe, in svantaggio allo scadere del primo tempo, ribaltano il punteggio a Monopoli e allungano momentaneamente in vetta alla classifica.

Prova di forza importante per gli uomini di mister Pagliuca, ancora espulso dalla panchina nella gara odierna, che sono costretti a pochi minuti dal termine della prima frazione ad inseguire i padroni di casa. Nonostante un avvio leggermente favorevole alle vespe, infatti, è il Monopoli a trovare la rete del vantaggio al 40′, grazie alla trasformazione dagli undici metri di Borello.

La rete del vantaggio di Borello ed il precedente legno colpito da Viteritti sembravano poter spaventare la capolista del girone C, oggi apparentemente meno lucida sul terreno di gioco. In un momento di difficoltà, tuttavia, sono gli episodi a cambiare la fisionomia della gara. Il rosso sventolato ad Hamlili a fine primo tempo mette a soqquadro l’organizzazione tattica del Monopoli, che nella ripresa accusa l’1-2 firmato Piovanello ed Adorante. L’espulsione di De Risio, la seconda di giornata, peggiora ulteriormente la condizione dei padroni di casa.

La rete nel finale di Piovanello, per la doppietta personale, mette il sigillo definitivo sulla contesa. La Juve Stabia continua a volare in classifica, mantenendo una salda distanza dalle inseguitrici. Resta fermo in zona playout il Monopoli, che ora si guarda indietro e spera nel passo falso della Turris contro il Foggia. 

 

 

 

TABELLINO DELL’INCONTRO


MONOPOLI (3-5-2): Gelmi; Berman, Ferrini (60′ Barlocco), Bizzotto; Viteritti, De Risio, Hamlili, Bulevardi (60′ De Paoli), La Vardera (60′ Vitale); Borello (72′ Ardizzone), Tommasini (72′ Iaccarino).

A disposizione: Dalmasso, Sibilano, Angileri, Sosa, Cristallo, Simone, Arioli, Grandolfo.

Allenatore: Luigi Anaclerio


JUVE STABIA (4-3-3): Thiam; Baldi, Bachini, Bellich, Mignanelli; Erradi (82′ Meli), Leone, Romeo (46′ Piovanello); Mosti (82′ Pierobon), Piscopo, Adorante.

A disposizione: Esposito, Signorini, La Rosa, Guarracino, Garau, Folino, D’Amore, Andreoni, Picardi, Marranzino, Stanga.

Allenatore: Guido Pagliuca


ARBITRO: Stefano Nicolini (sez. Brescia)

ASSISTENTE 1: Giorgio Ravera (sez. Lodi)

ASSISTENTE 2: Giovanni Dell’Orco (sez. Policoro)

QUARTO UFFICIALE: Gabriele Zangara (sez. Catanzaro)


RETI: 40′ rig. Borello (M), 51′ e 94′ Piovanello (J), 65′ Adorante (J)

AMMONIZIONI: Romeo (J), La Vardera (M)

ESPULSIONI: al 44′ Hamlili (M) per gioco pericoloso, al 69′ De Risio (M) per doppia ammonizione