Alla vigilia del derby contro la Turris, ecco le parole dell'allenatore dei falchetti

CASERTA (CE) - Una delle sorprese di questo 2021 è sicuramente la Casertana di mister Guidi, che partita dopo partita si avvicina sempre di più all’obbiettivo playoff, ascoltiamo le parole dell’allenatore:

“E’ una partita difficile da preparare. Quando affronti una squadra che viene da un momento non positivo, dopo aver fatto una partenza al di sopra delle aspettative e c’è stato anche il cambio di allenatore, è difficile pensare a cosa troverai di fronte. Sicuramente ci sarà un ambiente affamato che con il nuovo staff avrà avuto una ventata di entusiasmo. Troveremo una Turris affamata e che avrà voglia di riscatto. Una squadra che per mentalità e proposta sul campo sarà sicuramente l’opposto di quella vista fino ad oggi. La preparazione della partita, dunque, è stata orientata solo su noi stessi, facendo in conti con tutte le assenze che abbiamo. Ma i ragazzi hanno fatto un buona settimana di lavoro, con grande intensità e qualità. Abbiamo provato anche qualcosa di diverso. La preparazione, dunque, è stata più orientata su quella che sarà la nostra proposta che su pregi e difetti dei nostri avversari. Purtroppo dopo Matarese, perdiamo anche Konate per tutta la stagione. Izzillo non ha nulla di particolare, ma salterà la trasferta di Torre del Greco per essere rivalutato ad inizio settimana. Castaldo è in via di recupero, è convocato ma non sarà tra i titolari perché è stato fermo per troppo tempo. Del Grosso ha recuperato e dovremo valutare se sarà il caso di farlo partire titolare o dalla panchina.”

Sull’obbiettivo di fine stagione:

“Dobbiamo raggiungere il prima possibile la quota salvezza. Soltanto dopo penseremo allo step successivo che sarò, comunque, superare la squadra che ci precede. Ogni partita deve essere affrontata la massimo”.