La Turris è ancora convalescente contro un buon Gragnano, Aversa e Frattese si dividono la posta in palio. Sorride il Gladiator

Prima di ritorno particolare, con tantissime gare rinviate soprattutto nel girone H dove si sono disputati solo 3 match. La buona notizia arriva dalla Puglia dove il San Severo si conferma squadra tostissima e ferma la capolista Trastevere. Chi ne approfitta è la Nocerina, che sconfigge il Madre Pietra Daunia e accorcia la classifica, facendo sentire il fiato sul collo ai laziali. Un solo punto per i campani, che possono sognare la Lega Pro, la rimonta ormai è cosa fatta e la Nocerina ha le carte in tavola per tornare nel calcio che conta. Come da pronostico il Ciampino lascia strada al Nardò, con i pugliesi che si proiettano in zona play off. Nel girone I  solo 3 gare non si sono disputate e il panorama è più ampio. Alla Sarnese non riesce il miracolo, l’Igea è troppo forte e per il team di Esposito arriva la sconfitta preventivata. Stecca l’esame Gela il Pomigliano, sconfitta senza attenuanti per i ragazzi di Seno, che abbandonano momentaneamente i sogni di gloria, anche se questo Pomigliano ha le carte in regola per riprendersi e magari imparare dagli errori. Due pari nei derby. La Turris rincorre il Gragnano e porta via un punto, per i corallini una frenata che conferma il momento poco felice, mentre è di valore il punto per gli ospiti. Manca solo il gol in Aversa e Frattese, pari giusto e squadre che hanno offerto una buona prova, giusto il pari con la prestazione che fa felice i 2 allenatori e ben sperare per il prosieguo. Il Gladiator fa il suo dovere, supera il Sersale e si pone in posizione tranquilla, la vittoria era fondamentale per i casertani, che possono guardare con fiducia al 2017 e magari inanellando qualche altro risultato tornare a riproporsi per la zona play off. Infine, il Rende come da pronostico piega il Roccella e rafforza la terza piazza.