Si scrive la parola fine sulla vicenda Savarese. Il vice presidente nazionale Aiac ha rassegnato le dimissioni in una lettera breve dove si è definito colpevole di ingenuità e dove ha ringraziato Ulivieri. Si chiude, dunque, la parola fine sulla vicenda Savarese arrivata sino in Procura Federale con la squalifica del dirigente (che stava ancora scontando), con una nuova era che si apre per l’AIAC.