La società rende noto un documento con il quale il Comune annuncia il cambio di tariffe per l’utilizzo degli impianti sportivi della città, “per l’amministrazione lo sport è una qualsiasi voce di bilancio

Il vecchio ma mai superato problema del rapporto tra i Comuni, proprietari degli impianti sportivi, e le società dilettantistiche che operano sul territorio, torna ora a emergere in Campania nel caso qualcuno si fosse dimenticato dell’esistenza. Ora tocca a Sarno. Oggi la società Sarnese, dalla propria pagina facebook, annuncia la comunicazione del Comune del nuovo tariffario 2018 che vede quasi raddoppiate le tariffe per l’utilizzo degli impianti sportivi e quindi anche dello stadio Squitieri. Ecco il testo del post:

15 gennaio 2018.
Quasi raddoppiate le tariffe di utilizzo degli impianti sportivi.
Segnali espliciti di un’amministrazione che intende lo sport come una qualsiasi voce di bilancio e non come una grande opportunità di sviluppo sociale.
Ed invece noi anche ieri in Puglia, abbiamo continuato a dare lustro alla nostra città con un comportamento esemplare. 
È arrivato il momento di cambiare”.