Il classe 2001 si carica sulle spalle le responsabilità a centrocampo, poco efficace Alvino

NOLA (NA) - Il Nola chiude il girone d’andata con un pareggio a reti inviolate ed in 9 uomini. Un risultato frutto del sacrificio e della compattezza della compagine guidata da Rosario Campana

BELLAROSA 2002 – 6: Preciso nel bloccare alcuni tentativi verso la porta senza alcuna sbavatura.

RUGGIERO 2000 – 6: Tanta grinta in fase di copertura, da lui è lecito attendersi sempre qualcosa in più per i suoi trascorsi passati e per le potenzialità che dispone. 

RUSSO – 5,5: Da un calciatore esperto che sa di essere già ammonito ci si attende maggiore attenzione soprattutto quando sai che i tuoi compagni sono già in difficoltà. Nonostante il giallo, in difesa insieme a Esposito rappresenta una certezza.

ESPOSITO 6: Sempre attento nei tempi di intervento in fase difensiva e pericoloso negli inserimenti sulle palle inattive.

SANNIA – 6: Deve contenere le folate di uno tosto come Varela. L’intervento più importante lo compie al 75’ salvando su una ripartenza innescata dal pallone perso da Baratto.

CALIENDO 2001 – 6,5: Corre e combatte a centrocampo dopo l’espulsione di Acampora. L’uscita del capitano gli lascia una grande responsabilità e nonostante tutto esce sempre alla grande da diversi duelli. 

ACAMPORA 5 – E’ protagonista di una espulsione troppo severa. La colpa non è assolutamente tutta da accreditare a lui ma considerando gli atteggiamenti degli arbitri in sfide così delicate evitare reazioni può rappresentare la scelta più giusta.

CARDONE 1999 – 6: Un combattente che non molla un centimetro. In alcuni frangenti subisce il pressing avversario ma spesso riesce ad uscire da situazioni difficili. (dall’87’ ANGELETTI 2002 SV)

ALVINO 5: Poco incisivo. Da lui che ha tanta qualità ci si attende molto di più. Crea poca superiorità numerica sull’esterno dove viene bloccato. (69′ PANTANO 2000 SV)

PALUMBO 5,5: Lasciato troppo solo in avanti dove non trova spesso il supporto per trovare lo spazio per colpire. (85′ LA MONICA 2001 SV)

SELLITTI 5,5: Partita di cuore, quel poco che può incidere in attacco prova a farlo al massimo. (61′ BARATTO 5,5 – Parte dalla panchina ed entra dopo l’espulsione di Russo. Rischia di combinare una frittata favorendo la ripartenza del Lanusei). 

CAMPANA 6 : Gli mancano 5 elementi importanti e nonostante tutto la sua squadra dimostra carattere e unione anche in inferiorità numerica.