I cilentani ospitavano i lucani dell'ex Alfonso Pepe

VALLO DELLA LUCANIA (SA)

In campo nel pomeriggio di oggi, dopo il pari interno con il Licata,  tornava la Gelbison, impegnata allo stadio “Morra” con il Rotonda. Cilentani e lucani, alle ore 16:00, erano nuovamente opposti dopo la gara d’andata giocata il 10 febbraio, terminata per 1-0 per la squadra della provincia di Potenza. Nella sfida valevole per la ventinovesima giornata del gruppo I di Serie D, la dodicesima del girone di ritorno, si incrociavano i padroni di casa terzi e gli ospiti sesti. La direzione di gara del match era affidata al sig.  Deborah Bianchi della sezione arbitrale di Prato.. Termina 1-0 con rete rossoblù timbrata nella ripresa da Mesina.

Gelbison-Rotonda: il primo tempo

Dopo i primi minuti di studio la gara sale di tono intorno al quarto d’ora. al 14′ gli ospiti si fanno vivi con Diop ma la soluzione balistica del numero 11 lucano è controllata da D’Agostino. Al 17′ la risposta cilentana è affidata a Maiorano che tira in maniera troppo debole per impensierire seriamente Polizzi. Tre minuti dopo è nuovamente il Rotonda a provarci, stavolta su calcio piazzato, ma la sfera controllata da D’Agostino si perde di poco alla sinistra dell’estremo difensore rossoblù. La Gelbison torna a farsi viva 26′ con un traversone insidioso di De Foglio facile preda di Polizzi. Più complicato l’intervento del numero uno ospite pochi istanti dopo la mezzora: Polizzi neutralizza un’azione nata da calcio piazzato e conclusa con una girata velenosa verso la porta lucana. Al 41′ ancora un break dei vallesi: sugli sviluppi di una palla ferma di testa di D’Orsi non inquadra però di poco la porta del Rotonda.

La ripresa

Nel secondo tempo la Gelbison prova a sorprendere subito il Rotonda. Dopo 120 secondi occasionissima per Sparacello che vanifica una potenziale opportunità di sbloccare il risultato calciando alto. Al 15′ Uliano cerca il jolly dalla bandierina ma Polizzi è pronto a metterci i guantoni I rossoblù provano ad alzare i ritmi, contro la squadra dell’ex tecnico Alfonso Pepe, passando al 24′ con Mesina, autore del punto del momentaneo 1-0, entrato da pochi minuti al posto di Gagliardi. Dopo il goal è ancora il team locale a rendersi pericoloso con Sparacello che alla mezzora calcia però alto. Negli ultimi dieci minuti Ferazzoli bada alla concretezza inserendo Bonfini, un difensore centrale, per Maiorano, un centrocampista, nel tentativo di blindare il vantaggio. Finisce 1-0: il successo porta la squadra di capitan Uliano a quota 57 punti a sole quattro lunghezze dalla prima piazza.

Il tabellino: Gelbison-Rotonda

Le formazioni iniziali
Gelbison: D’Agostino, Gagliardi, Uliano, Graziani, D’Orsi, De Foglio, Bruno, Maiorano, Iasevoli, Ziroli, Sparacello.
A disp: Gesualdi, Zollo, Pipolo, Coiro, Dayawa, Mesina, Stancarone, Guadagno, Bonfini. All.Ferazzoli.
Rotonda: Polizzi, Sanzone, Ceesay, Actis, Diop, Valenti, Saverino, De Santis, Boscaglia, Adeyemo, Giordano.
A disp: Calandra, Toure’, Cardella, Calaio’, Anastasio, Regnante, Bottalico, Guzman, Martorelli. All. Pepe.
Marcatori: Mesina 69′
Arbitro: Deborah Bianchi di Prato
Assistenti: Mattia Roperto (Lamezia Terme)- Michele Decorato (Cosenza)