Il neoentrato regala la qualificazione al team di Maiuri, il Giugliano cede di misura

MUGNANO DI NAPOLI (NA) - Il Sorrento sbanca il Vallefuoco. Sorpresa nel turno preliminare di Coppa Italia dove la compagine di Maiuri supera i tigrotti in trasferta. Un successo meritato per quello che si è visto in campo, anche se comunque parliamo di calcio di agosto ed è prematuro esprimere qualsiasi giudizio, senza contare che il Giugliano ha giocato dal 57′ in 10. In ogni caso i complimenti vanno al Sorrento che ha dimostrato di essere già in palla, per i locali pesano anche le numerose assenze, ma il club di Sestile ha dimostrato di avere un pubblico già caldo che non ha fatto mancare il proprio sostegno ed è accorso numeroso. Primo tempo molto equilibrato, squadre corte e occasioni che si contano con il contagocce. Al 23′ la prima chance è per i rossoneri con Bonanno ma la girata del 10 è alta. Ancora Sorrento al 35′ con un tiro di La Monica che trova attento Maisto. Nella ripresa i tigrotti partono bene nei primi minuti, poi al 57′ il match cambia: entrata scomposta di Mennella e rosso diretto, con il Giugliano che resta in 10. Maiuri indovina la mossa mettendo dentro Pedrabissi, con il 20 che si esalta e diventa devastante facendo ammattire la difesa locale. Il Sorrento spinge e al 62′ tiro di Bonanno e Maisto devia in angolo. Passano due minuti e Pedrabissi si procura un rigore per fallo su D’Alessandro ma Bonanno prende il palo e la palla esce. Al 70′, però, il Giugliano capitola: ancora Pedrabissi, con il 20 che serve un assist al bacio per Gargiulo che realizza l’1-0. Girandola di cambi, Agovino mette anche Manzo ma il Giugliano è stanco e all’86’ Pedrabissi completa l’opera con un tiro preciso. La reazione dei tigrotti è nell’eurogol di De Vena all’88’ ma è solo una fiammata, il Sorrento controlla e anzi al 92′ sfiora il colpo del ko con Bozzaotre, ma il neoentrato spara alto da due passi. Ma non c’è più tempo e il Sorrento si prende la prima gioia stagionale, per il Giugliano c’è l’orgoglio dei suoi tifosi e un campionato che è alle porte.