Scontro diretto per l'Aversa con il Fasano, Sorrento impegno casalingo, il S. Maria punta al successo con il Roccella

NAPOLI - Turno numero 23, i punti sono pesantissimi e il margine di errore si avvicina allo zero in vista del rush finale. Nel girone H, la lotta Taranto-Casarano appassiona, con il Lavello che non molla. La capolista proverà ad allungare considerando che Casarano-Nardo’ non si giocherà per Covid, con il Taranto che deve battere l’ostico Brindisi fuori casa. Trasferta dura anche per il Lavello impegnato sul campo del Cerignola. Le nostre rappresentanti lottano per la salvezza, gara cruciale per la Puteolana contro la Fidelis Andria. Ciaramella è nella condizione del vietato sbagliare, con i pugliesi che sono formazione importante ma i diavoli rossi hanno urgenza di punti. Mattiacci si gioca moltissimo nello scontro diretto contro il Gravina, i napoletani puntano al bis per cercare di ridare serenità a tutto l’ambiente. Vuole una vittoria per il suo allenatore il Real Aversa, i casertani attendono il Fasano e proveranno a regalare un piccolo sorriso a mister De Stefano dopo il grave lutto che lo ha colpito, con la squadra che darà il massimo per il suo condottiero in un match che è anche uno scontro diretto. Vuole la zona “comfort” il Sorrento, battere l’Altamura e allontanarsi quanto più è possibile dalle parti basse è l’obiettivo di La Scala e compagni contro un avversario alla portata. Chiudono il programma Bitonto-Francavilla e Picerno-Molfetta. Nel girone I, la Campania freme per il clou Gelbison-Acr Messina. Ferrazzoli sogna l’aggancio ai siciliani e sarà una gara da mozzafiato dove i cilentani possono completare la grande impresa contro una compagine che punta dritta alla serie C, con i cugini dell’FC Messina che sperano nel passo falso ma devono battere il Rende per avvicinarsi. Deve vincere anche il S. Maria, Esposito trova un Roccella disperato sulla sua strada ma i cilentani non possono sbagliare per non essere risucchiati in zona playout.