Inizia la terza settimana di preparazione a Baronissi per l’AIC Equipe Campania. Fissate amichevoli con Sarnese e Battipagliese. Pascuccio: “Grande organizzazione e professionalità all’Equipe, lavoro duramente per essere pronto ad alla chiamata giusta”.

BARONISSI (Sa). Partita la terza settimana di ritiro per l’Equipe Campania del responsabile Antonio Trovato in quel di Baronissi. Seduta di allenamento sotto al sole cocente di fine luglio per il gruppo di calciatori guidati dallo staff tecnico composto dai mister Langella e Viscido e dai prof Bartiromo e Vitolo. Lavoro a parte col preparatore Enzo Barbato invece per i portieri. Si uniscono volti nuovi intanto al gruppo che si allena sul sintetico del “Figliolia”. Si aggregano a partire dalla data odierna Ilardi Luciano, classe 97 ex Sangiuseppese (Promozione) e Demydas Yuriy classe 96 ex Giffonese (Promozione). Fissate le prossime amichevole per l’Equipe Campania di Salerno-Baronissi: giovedì 3 agosto contro la Sarnese (Serie D) allo “Squitieri” di Sarno (Sa) e sabato 5 agosto con la Battipagliese (Eccellenza) nel ritiro di San Gregorio Magno (Sa).

Abbiamo ascoltato dopo l’allenamento il centrale difensivo Nicolò Pascuccio, classe 1983 che lo scorso anno ha vinto il campionato di Eccellenza con l’Ebolitana. Tante esperienze tra serie C e serie D per Pascuccio, che ben si è calato nella realtà AIC Equipe Campania: “Sto vivendo una bella esperienza qui a Baronissi. Devo ammettere che c’è una organizzazione e una professionalità sorprendente. Antonio Trovato è diventato ormai un punto di riferimento per noi calciatori, riesce a portare equilibrio e armonia nel gruppo, nonostante la situazione che viviamo in questo periodo io e miei colleghi”. Allenamento duro sotto al sole rovente che non spaventa Nicolò: “Mi sto impegnando al massimo per essere pronto e trovare il progetto giusto che mi gratifichi per ciò che faccio dentro e fuori dal campo, perché quando sto con una squadra mi metto completamente a disposizione del gruppo e del mister”. Per il futuro ancora nulla di concreto all’orizzonte: “Ho avuto diverse proposte ma tra domanda e offerta non c’è stato equilibrio. Il nostro può sembrare divertimento visto dall’esterno, ma è un vero e proprio lavoro e come tale va rispettato. Continuo ad allenarmi con costanza nell’attesa della giusta chiamata”.