La nuova società di S.Maria Capua Vetere nasce con l’intento di valorizzare le realtà minori della città da ogni punto di vista, non solo sportivo, ma anche socio-culturale

SANTA MARIA CAPUA VETERE (CE) – Calcio, cultura e socialità. L’ASD Mithraeum è pronta a crescere e a coinvolgere il maggior numero di giovani per regalare un’alternativa a tanti ragazzi di S.Maria Capua Vetere che non hanno la possibilità di giocare al calcio in società più importanti. Il club del presidente Francesco Cairo, dopo aver assaggiato il Calcio a 5, è pronto a formare una squadra per partecipare al prossimo campionato di Terza Categoria.

L’ASD Mithraeum nasce nel 2018 a S.Maria Capua Vetere, con l’intento di valorizzare le realtà minori della città da ogni punto di vista non solo sportivo ma anche socio-culturale. Si chiama Mithraeum perché a S.Maria Capua Vetere c’è un importante monumento denominato in questo modo, il quale è meno valorizzato rispetto al famoso Anfiteatro dell'”Antica Capua”. Il Mithraeum è uno dei pochi luoghi di culto del dio Mitra rimasti al mondo. 

La società è partita con l’organizzazione di un torneo di Calcio a 5, la “Mithraeum Cup” ed ora si iscriverà in Terza Categoria. A gestire il club c’è un direttivo di ragazzi di 30 anni con l’idea di dare spazio a tutti quei giovani che non possono giocare in realtà più importanti come il Gladiator. Poiché a S.Maria, oltre ai nerazzurri, non ci sono altre società calcistiche, l’ASD Mithraeum dà la possibilità ai ragazzi del posto di allenarsi, giocare al calcio e partecipare alle varie iniziative socio-culturali.

Vin. Tan.