In vantaggio sul finire del primo tempo con Barba, la squadra di Caserta si lascia rimontare nella ripresa da Donnarumma e Partipilo

STADIO VIGORITO - Si allontana la Serie A. Il Benevento registra nella serata in cui si festeggia il 77esimo anniversario della Liberazione d’Italia una pesante sconfitta in rimonta contro la Ternana. Gli umbri che a questo campionato non hanno più nulla da chiedere, giocano la loro onesta e splendida partita mettendo  in alcuni frangenti della partita sotto la squadra di Caserta. Il primo tempo, gli ospiti chiudono sotto immeritatamente ma non mollano e si riprendono nella ripresa, quando il Benevento non è stato capace di chiuderla e gestirla dopo aver trovato il vantaggio.

La massima serie si allontana e sabato a Monza sarà vietato fallire per tenere ancora vive le speranze promozione diretta. 

1’ – La Ternana nella bolgia del Vigorito, prova il primo affondo riscaldando i guanti di Paleari con  Pettinari.

5’ – Prima occasione per la Strega, azione manovrata per vie centrali arriva il pallone sui piedi di Improta che calcia a lato da posizione invitante.

7’ – Pettinari ancora lui, da dentro l’area controllo e conclusione alta sopra la traversa.

21’ – Ternana ancora minacciosa sul primo corner del match, Capuano stacca di testa nel mucchio, fortunata la squadra sannita.

22’ – Ancora la Ternana a mettere i brividi al Benevento sull’out di sinistra, Acampora non chiude bene, Donnarumma per una questione di millimetri non trova la porta.

26’ – Seconda occasione del Benevento, corner nel mucchio, Letizia in tuffo non trova lo specchio dea porta per poco mandando il pallone sopra la traversa.

32’ – Vogliacco cade a terra nel coprire il pallone all’altezza della bandierina, Celli ne beneficia del non fischio incredibile del direttore di gara, pallone attraversa tutta l’area minacciosamente.

41’ – Brivido ancora che scorre sulla schiena della Strega, Paleari esce con i piedi da fuori area, pallone che arriva a Proietti che non trova la porta.

45’ – VANTAGGIO BENEVENTO. Sul quarto corner del match la Strega trova il vantaggio, Barba prende l’ascensore ed insacca di potenza e precisione.

49’ – PAREGGIO TERNANA. Dopo numerose occasioni gli umbri pareggiano con Donnarumma, conclusione chirurgica che s’infila nell’angolino sul secondo palo.

55’ – Paleari salva la Strega sul colpo di testa di Pettinari in corner.

59’ – Benevento pericoloso in area ospite, si slava la difesa ospite sui tentativi a pochi metri dalla porta.

63’ – Iannarilli salva nella sua area piccola sul tentativo di Letizia.

68’ – Ripartenza Benevento, buona palla tra le linee, Farias fallisce il tap-in davanti a Iannarilli ed ottiene solo l’angolo.

71’ – Moncini prende la mira dal limite ma Iannarilli c’è.

80’ – Troppo scoperto il Benevento rischia di subire la rete da Mazzocchi, Paleari si supera ancora una volta.

84’ – VANTAGGIO. Il Benevento tutto riversato in attacco, incassa la rete di Partipilo.

86’ – La serata storta del Benevento è tutta nell’azione che Tello non concretizza da solo con la porta.

BENEVENTO – TERNANA 1-2

BENEVENTO (4-3-3: Paleari; Letizia, Vogliacco, Barba, Foulon (dal 60’ Elia); Ionita, Viviani, Acampora (dal 75’ Insigne); Improta (dal 60’ Tello), Forte (dal 5’ Moncini), Farias (dal 75’ Brignola).

A disposizione: Manfredini, Gyamfi, Caló, Petriccione, Masciangelo, Talia, Pastina.

Allenatore: Fabio Caserta.

TERNANA (3-5-2): Iannarilli, Diakitè, Capuano (dal 78’ Martella), Celli (dal 73’ Boben), Defendi, Agazzi (dal 73’ Paghera), Proietti, Palumbo, Ghiringhelli; Pettinari (dal 65’ Partipilo), Donnarumma (dal 78’ Mazzocchi).

A disposizione:

Allenatore: Alessandro Lucarelli.

ARBITRO: Niccoló Baroni (Sez. Firenze)

ASSISTENTI: Fabio Schirru (Sez. Nichelino) – Michele Grossi (Sez. Frosinone)

IV UOMO: Enrico Maggio (Sez. Lodi)

VAR: Giacomo Camplone (Sez. Pescara)

A VAR: Francesco Fiore (Sez. Barletta)

RETI: 45’ Barba (B), 49’ Donnarumma, 85’ Partipilo

AMMONITI: Viviani (B)

NOTE: Angoli: 11-6. Recupero: 1’+1’ p.t., 5’ s.t.