Parte con una vittoria il cammino della Frattese di mister Ambrosino che ammette ci sia ancora tanto lavoro da fare per i suoi ragazzi

ACERRA (NA) - Una vittoria sofferta che permette di partire con il piede giusto la sua Frattese, mister Ambrosino si gode i tre punti strappati con tanta sofferenza: “È stata una gara sofferta contro un’ottima squadra ben organizzata, sapevamo non sarebbe stato facile, la partita è stata in bilico fino alla fine ma ci abbiamo creduto fino all’ultimo ottenendo il massimo risultato. Non era semplice ripartire con una squadra rifondata e una vittoria ci permette di poter lavorare con maggiore serenità nell’arco della settimana”.
Una difesa troppo ballerina che va registrata: “Oggi abbiamo commesso qualche errore di troppo ma non dimentichiamoci che lavoriamo insieme solo da poche settimane e non c’è ancora amalgama. Bisogna lavorare di squadra e questo è un lavoro che si acquisirà con il tempo. Gli errori di oggi devono essere di insegnamento per il prosieguo perché non sempre ci andrà bene come oggi quindi bisognerà subito porre rimedio perché oggi ce ne sono stati troppi”.

Una squadra che forse avverte troppo la pressione della piazza: “I ragazzi non devono subire la pressione, questo è un torneo che si giocherà sui nervi e soprattutto la forma fisica. Ora stiamo andando incontro al caldo e questo sarà un fattore determinante nel prosieguo del torneo quindi ci vorrà la massima tenuta psicofisica e pensare soprattutto che nelle gare secche post girone tutto può accadere”.
Fondamentale sarà entrare in forma il prima possibile: “Nonostante il format possa far sembrare questo torneo breve, la strada è molto lunga e noi dobbiamo cercare di avere quanto prima una forma fisica buona per ottenere risultati che ci permettano di approdare innanzitutto alla fase ad eliminazione con un vantaggio in più scaturito dai risultati”.