Il club costiero punta forte sui tre giovani innesti, che andranno a rafforzare il gruppo Under a disposizione del presidente Sal De Riso

AMALFI (SA) - Chiude nel weekend di ferragosto un blocco di operazioni in entrata il Costa D’Amalfi del presidente Sal De Riso, il quale aggiunge tre nuovi pedine allo scacchiere degli Under. 

Il primo nuovo ingresso è quello del difensore classe 2002 Francesco Capasso. Natio di Torre del Greco, Capasso è un centrale molto abile in marcatura e con uno spiccato senso della posizione. Cresce nel settore giovanile della Stella Vesuviana, passa poi al San Nicola e al Mariglianella. I suoi successivi step sono stati alla Turris, con i quali ha giocato per due anni, e al Pomigliano, la scorsa stagione. 

Il secondo innesto della società di Sal De Riso risale al profilo dell’attaccante classe 2002 Lorenzo D’Auria. Nato a Scafati, D’Auria invece fa della rapidità e dell’intensità i propri punti di forza, un calciatore duttile che sfrutta molto bene gli inserimenti. Esordisce con la Rocchese, dove trascorre diversi anni, prima passare alla Sanseverinese e poi al Faiano, dove ha chiuso la scorsa stagione.

Il terzo ed ultimo giovane portato in costiero è il difensore classe 2002 Alessandro Pernolino. Salernitano doc, Alessandro è un terzino polivalente in grado di adattarsi bene su entrambe le corsie. Calciatore dotato di ottima gamba, che garantisce una spinta costante, e di un buon tasso tecnico. Ha vestito le maglie della Cavese, nell’Under 14, e del Savoia, nelle ultime due stagioni ha militato nel San Marzano.