Abbiamo analizzato le gare della seconda giornata di Eccellenza premiando i migliori 11 e il miglior allenatore di giornata scegliendo tra le compagini del girone B

NAPOLI - Al termine della seconda giornata di Eccellenza Campania girone B, Campania Football ha analizzato le gare stilando la top 11 di giornata più il miglior allenatore, comprensiva dei tre under come prevede il regolamento di Eccellenza

MODULO 4-2-4

PORTIERE

Cristian Pergamena – BUCCINO VOLCEI
È stratosferico nella ripresa coi suoi interventi sventando la minaccia portata dal neo entrato Ascione, veloce esterno che ha provato più volte a segnare. Almeno tre le sue parate, che risulteranno decisive per portare i tre punti a casa per il BUCCINO Volcei.

DIFENSORI

Andrea Alfano (2001) – FC SANT’AGNELLO
Sblocca la partita con un grande inserimento in fase offensiva, gioca una partita maiuscola dimostrando quanto di buono fatto nello scorso anno. Sembra un over, ma in realtà ha appena 18 anni: il futuro è tutto suo.

Giorgio Antonio Giura – CASTEL SAN GIORGIO
Guida il reparto arretrato con grande leadership, sgrida quando c’è da sgridare tenendo sempre alta la concentrazione. Non concede un millimetro agli avversari e quando uno dei compagni sbaglia, lui è sempre lì a metterci la pezza come nella ripresa quando salva sulla linea un tiro in mischia: baluardo!

Danilo Gargaro (2001) – POL. SANTA MARIA
Fatica rispetto alla prima gara nel sovrapporsi con una certa continuità, nel compenso però offre importanti coperture difensive. La Scafatese, infatti, è un avversario con attaccanti bravi e veloci, dunque era necessario difendere prima che attaccare. Nonostante ciò, è il classe 2001 a mettere dentro il traversone vincente che porta alla rete decisiva di Margiotta.

Mario Elefante – FC SANT’AGNELLO
Mammamia ! Una sentenza sulla corsia sinistra, un tornado umano che si abbatte sull’Eclanese. Ara la fascia, macina km e sfodera tre assist vincenti per i gol di Alfano, Ferrentino e Cioffi: gli manca solo il gol, che sfiora con un bel diagonale di poco a lato e una punizione che trova il miracolo del portiere. Ma dagli spalti, sono applausi scroscianti per lui, il migliore in campo in assoluto.

CENTROCAMPISTI

Leonardo Luzzi – VIS ARIANO ACCADIA
Una partita da urlo, una gara disputata con grinta, qualità e quantità. Il numero 8 della Vis fa il bello ed il cattivo tempo contro il Cervinara, sblocca la contesa con una punizione da stropicciarsi gli occhi e poi col destro, piede magico, serve a Capodilupo il più facile dei palloni da mettere in porta. Prende anche un palo e sfiora la doppietta in più circostanze dimostrando di saper sia giocare in mediana che inserirsi: sono applausi per lui, vero mattatore in una vittoria storica dell’Ariano sui rivali dell’Audax.

Manuel Botta (2002) – CASTEL SAN GIORGIO
Lotta con personalità in mezzo al campo, tanta personalità per questo giovanissimo ragazzo già schierato titolare nella scorsa stagione. È uno dei punti di forza di De Cesare e si vede, il suo ritorno in campo garantirà ai rossoblu ulteriore dinamismo in mediana.

ATTACCANTI

Giuseppe Napolitano – CASTEL SAN GIORGIO
È il migliore in campo, il giocatore imprendibile di giornata per gli avversari. Segna un gran gol con un tiro a giro di sinistro che sblocca la contesa col Grotta, sfiora la doppietta e illumina spesso per i compagni poco precisi. L’intesa con Barbarisi piace eccome, vederlo a questi livelli fa piacere perché l’ex Nola di talento ne ha tanto.

Emanuel Antonio Procida – FC SANT’AGNELLO
Fa la differenza e, seppur a sprazzi, incanta con le sue giocate nello stretto. Lui ed Elefante solcano la sinistra, il terzino pensa ad inventare e Procida a segnare. Doppietta per il classe 98, che prima segna il 2-1 da due passi e poi si procura nella ripresa il rigore che lui stesso realizza: questo può essere l’anno della sua consacrazione, come inizio è tanta roba.

Vincenzo Margiotta – POL. SANTA MARIA
Sfiora il gol del secolo con una rovesciata da posizione impossibile, lotta e si sacrifica per la squadra lavorando spesso di sponda. Ma alla prima palla utile, fa gol con un gesto di prepotenza in area di rigore. Un toro giallorosso Margiotta, un carrarmato che fa la differenza non solo coi gol, ma anche con tanto tanto lavoro sporco.

Vincenzo Varriale – VICO EQUENSE
Segna un gol su rigore dopo essersi procurato lui stesso il penalty, procura l’assist di sponda per Staiano e, nel finale, si improvvisa anche difensore spazzando diverse volte l’area di rigore. Questo è Varriale, calciatore rinato al Vico Equense dopo una carriera stellare. Qui si sente di poter ancora fare la differenza, giocare come a lui piace. E i risultati si vedono con l’attaccante che è assoluto mattatore nel match con l’Alfaterna.

ALLENATORE

Gerardo Del Vecchio – VIS ARIANO ACCADIA
È lo stratega che organizza lo sbanco del “Canada – Cioffi”, il tecnico che sta con la sua squadra stupendo maggiormente nel girone B. Neopromossa, ma con una storia alle spalle, già con la Palmese aveva fatto parlare di sé. L’Ariano è una realtà che va temuta perché squadra solida e talentuosa con un mix di giovani ed esperti, come Capodilupo e Imparato, capace di battere la favorita Audax Cervinara. Un successo non casuale perché la squadra di Del Vecchio va avanti 2-0 e rischia raramente di pareggiare la partita sfiorando, anzi, nel finale anche il tris. Quattro punti in due gare, contro due big, un bottino che merita i nostri complimenti ed un biglietto da visita da non sottovalutare per le prossime avversarie.

Qui la grafica di Campania Football