La formazione granata raggiunge il doppio vantaggio all'intervallo grazie alla doppietta di Alvino, che regala una distanza rassicurante ai padroni di casa. L'Albanova non sfrutta l'inferiorità numerica del secondo tempo, lasciando così il punteggio

MONDRAGONE (CE) - Non fallisce la prima sfida casalinga del campionato 2021/2022 il Mondragone, vittorioso allo stadio Vittorio Papa di Cardito contro una temibile Albanova. Il tecnico Ivan De Michele, leggermente a rischio visto gli ultimi risultati raccolti dalla sua formazione, si prende una sonora rivincita dopo la sconfitta in Coppa Italia per 3-0 da parte della stessa Albanova, che in quell’occasione giocò veramente un brutto scherzo ai casertani.

I padroni di casa, dopo essersi fatti vedere in avanti con una conclusione dai 25 metri di Sellitti terminata alta, hanno il merito di sbloccare subito la sfida all’8′. Da un calcio di punizione dai 25/27 metri circa Alvino fa partire una parabola velenosa sulla quale Santangelo nulla può. Il Mondragone cerca di dare merito al risultato di vantaggio cercando di imporre i propri ritmi ed il proprio gioco, trovando contro una squadra non difendibile per la propria resistenza. 
A pochi minuti dalla fine, però, Alvino inizia a prepare le prove generali per il raddoppio del Mondragone. Al 44′ il migliore in campo degli uomini di mister Di Michele imbecca perfettamente per Vitale, la cui conclusione trova la risposta attenta di Santangelo. Pochi istanti dopo le prove generali diventano realtà ed il Mondragone trova il 2-0. Questa volta è Sellitti a vestire i panni di assistman, trovando in una posizione perfetta di campo ancora Alvino, il cui diagonale trafigge Santangelo per la seconda volta in soli 45′.

Pronti via e la ripresa offre subito all’Albanova la possibilità di riprendere la partita nonostante il doppio svantaggio. Baratto, già ammonito nella prima frazione di gara, viene mandato anzitempo sotto la doccia, lasciando per un intero tempo di gara i suoi compagni in inferiorità numerica. Gli ospiti credono nella possibile rimonta e si lanciano in avanti, ma trovano sulla loro strada un sempre vigile Pagnano. Il portiere granata si oppone con successo prima sulla conclusione di Petrone e poi su quella di Serrano – che si era creato lo spazio necessario per concludere in porta dopo un pregevole stop al volo.
I padroni di casa avranno alla fine un’ultima occasione per segnare dopo una respinta centrale di Santangelo su cross dalla destra di Di Maio, ma il tiro di Longo non inquadra la porta e blinda definitivamente il punteggio sul risultato di 2-0.

 

TABELLINO DELL’INCONTRO


MONDRAGONE: Pagnano, Vitale (78′ Di Stasio), Di Crosta, Sannino (68′ Di Maio), Esposito P., Baratto, Alvino (96′ Del Vecchio), Foti, Palumbo (66′ Sorriso), Sellitti (52′ Longo), Grieco.

A disposizione: Esposito G., Piscitelli, Grifone, Irace.

Allenatore: Ivan De Michele


ALBANOVA: Santangelo, Puzone, Iaiunese (46′ Pastore), Mazzone (46′ Di Meo), Lagnena, Severino, Lepre, Di Fusco, Petrone, Serrano, Scarparo (62′ Auriemma).

A disposizione: Mallardo, Grillo, Ferraro, Roma, Ioio, Costagliola.

Allenatore: Gennaro Illiano


ARBITRO: Andrea Palmieri (sez. Brindisi)

ASSISTENTE 1: Giovanni Di Meglio (sez. Napoli)

ASSISTENTE 2: Francesco Vinciprova (sez. Napoli)


RETI: 8′ e 45′ Alvino (M)

AMMONIZIONI: Mazzone (A), Di Crosta (M), Lagnena (A), Vitale (M), Lepre (A), Grieco (M), Severino (A)

ESPULSIONI: al 46′ Baratto per doppia ammonizione (M)