Due pali e un rigore fallito: la Scafatese mastica amaro

Il San Giorgio passa di misura tra le mura amiche ai danni della Scafatese. Basta una rete del solito Meloni a regalare il passaggio al turno successivo ai granata di Borrelli. Sfida dal sentore di big match quella andata in scena sul sintetico di San Giorgio a Cremano, anche se le attese sono state leggermente tradire dall’afa che, inesorabile, ha accompagnato le due squadre lungo i novanta di gioco.

Il COLPO DECISIVO – Primo quarto d’ora (granata): la squadra guidata da Borrelli controlla bene il gioco nelle primissime battute, le tre linee  mettono in seria difficoltà la Scafatese che riesce a fatica a sostenere il ritmo imposto dai locali. Al 9’ Meloni porta avanti di una rete il San Giorgio: implacabile il bomber sardo nel finalizzare a rete l’assistenza dalla sinistra di Simonetti, quest’ultimo caparbio nell’inseriemento tra le linee prima di consegnare palla al match winner.

LA REAZIONE – Passata la mezz’ora di gioco la Scafatese (per forza di cose) inizia a macinare gioco. La banda De Felice chiude all’angolo i padroni di casa e in due nitide occasioni mette letteralmente i brividi ai numerosi tifosi presenti al Paudice. Il primo a tentare di riportare in equilibrio il risultato è De Iulis: la sua girata aerea, su cross da angolo, trova la pronta risposta di Alvino. Poi è De Sio a cercare il gol, perfetto l’inserimento sulla destra, perfetto il diagonale che batte Alvino ma non il palo.

IL RIGORE – La ripresa è copione scritto: gli ospiti si riversano nella metà campo difesa dai granata nel tentativo di portare la gara ai tempi supplementari. Al 58’ la più grossa occasione per la Scafatese: dopo il tiro ribattuto di Orlando la sfera arriva nella disposizione di De Iulis che in piena area di rigore viene atterrato, per l’arbitro è massima punizione. Dagli undici metri si presenta lo stesso De Iulis, che riesce a battere Alvino ma non il montante sinistro, il risultato resta ancora di vantaggio per il San Giorgio.

LE BATTUTE FINALI – De Felice e Borrelli provano a mettere sul terreno di gioco forze fresche. I cambi non stravolgono eccessivamente gli equilibri in campo. La Scafatese continua ad essere protagonista nel palleggio, mentre il San Giorgio si limita a chiudere tutto gli spazi e tenere il risultato. L’ultima occasione della gara capita a Mascolo: il suo colpo di testa batte per la terza volta il portiere napoletano, ma per la terza volta non batte il legno. La gara termina dunque sul risultato di uno a zero per il San Giorgio dopo un importante recupero.

SAN GIORGIO – SCAFATESE 1-0 (1-0)

MARCATORE: 9’ Meloni.

SAN GIORGIO: Avino, Peluzzi, Arzeo (80’ De Rosa), Tiscione, Manzi, Follera, Di Paola (95’ Scafaro), Panico, Meloni, Simonetti (67’ Porcaro), Greco (80’ Tortora). A disp.: D’Andrea, Borrelli, Sparano, Laureto, Formicola. All: Borrelli.

SCAFATESE: Cappuccio, Romano (65’ Mascolo), Gambardella, Giacinti, Imparato (85’ Schettino), Granata, De Sio, Iannini, De Iulis, Orlando (78’ Cherillo), Elefante (65’ Galiano).
A disp.: Palladino, Vecchione, Bardini, Ascione, Sorriso. All: De Felice.

ARBITRO: Lorenzo Moretti di Cesena.

ASSISTENTI: Steven La Regina di Battipaglia e Giuseppe Peluso di Nola.

NOTE: Ammoniti: De Sio, Greco, Follera, Panico, Iannini, De Iulis. Corner: 1 a 6. Recuperi: 2’ pt e 6’ st.