Il DS dei Plajanum Antonio Carasta fa il punto sui collinari

Antonio, è alle porte una nuova stagione e voi siete chiamati almeno a confermare quanto di buono avete fatto nella scorsa stagione …

Tutti noi siamo impazienti di iniziare questa nuova stagione, abbiamo confermato l’ottanta percento della rosa dello scorso anno, e nei limiti del nostro budget ci siamo rafforzati, andando a migliorare una rosa già forte e competitiva, partiamo dall’ottimo risultato della scorsa stagione e puntiamo a migliorarci con gli innesti di categoria che sicuramente possono darci qualcosa in più.

Il girone nel quale sarete inseriti sarà quasi certamente il napoletano, che anche se ha perso realtà importanti come san Pietro, ponticelli, vico Equense e Casamicciola è da sempre il più ostico e tecnico …

Si credo che quasi sicuramente saremo confermati nel girone cittadino che orfano di San Pietro, Ponticelli, Vico Equense e Mondo Sport, che disputeranno la promozione acquisita sul campo o con ripescaggio, potrebbe sembrare più abbordabile, ma in realtà non è cosi perché ogni anno ci sono le sorprese o squadre che si attrezzano per il salto, come la Sibilla lo scorso anno o il Vico Equense ed il Ponticelli quest’anno.

Oramai sei un veterano di queste categorie quali squadre vedi che vanno per la maggiore?

Il prossimo campionato sarà per me il 4° con la società Plajanum, ad essere sincero non sono uno che segue molto il mercato, preferisco pensare alla mia squadra, tuttavia da quello che leggo sui social o sui siti come il vostro (che danno spazio e visibilità alle nostre categorie), sto notando che la Maued si è molto rafforzata con innesti di qualità ed esperienza, anche se la loro rosa era già molto buona, essendo composta di ottimi elementi giusto per citarne qualcuno Emiliano Marino e Vincenzo Cuomo.

Come detto in precedenza ripartite dal 5° posto e quindi non potete nascondervi ….

Non ci possiamo nascondere e sinceramente non è la nostra intenzione, il nostro obiettivo è migliorare il 5° posto della scorsa stagione, che purtroppo per la regola dei 10 punti di distacco dalla seconda, non ci ha permesso di disputare i play-off, il nostro obiettivo del prossimo anno, che poi è lo stesso di tutti gli anni, è quello di migliorare la classifica, sono due anni che ci riusciamo, spero che anche nel prossimo ci miglioreremo per mettere cosi un’altro tassello nella storia della nostra società, per diventare una compagine sempre più solida ed affermata, per fare ciò dobbiamo rendere l’ambiente confortevole, in modo tale che i giocatori si sentono motivati a dare il meglio per questa squadra.

Vuoi fare un riepilogo dei movimenti in entrata ed uscita ….

Iniziando dalle partenze ti posso dire che in uscita abbiamo “perso” un giocatore, molto importate per noi, anche se ha giocato solo un campionato con la nostra, squadra,  il terzino sinistro Davide Rippa, un mancino naturale classe 92, che subito è stato notato dalla Neapolis, con la quale giocherà il campionato di promozione, un giocatore molto rapido, bravo sia nella fase difensiva sia in quell’offensiva, che si fa vedere anche in fase realizzativa, lo scorso anno ha siglato tre reti, ed incisivo anche in versione assist man. Poi ci ha lasciato il nostro bomber Pollio che andrà a giocare nel casertano, ed anche Daniele Lettera che purtroppo ci lascia per problemi lavorativi che gli impediscono anche gli allenamenti; in entrata abbiamo preso i centrocampisti Loasses Ivan e Galiano Luigi, gli attaccanti Abbatiello Antonio ed Esposito Giuseppe, l’esperto terzino destro Viviano Riccio, ed il terzino sinistro Scalpellini Alessandro dotato di grande rapidità e bravo sia in fase difensiva che offensiva, per il resto c’era poco da migliorare avevamo già una rosa molto competitiva a partire dai due portieri, cioè l’esperto Antonio Monteleone e Vincenzo Canetti, che quando è chiamato in causa è sempre pronto ed attento, in fase difensiva c’è l’esperto Salvatore Palmitessa, che ha vinto vari campionati in serie D, a lui si affiancano calciatori giovani come Vastarella e Florio, giovani d’età ma non a livello d’esperienza, continuando c’è Ciro Cuomo, Diego Esposito, ci sono più giocatori come Procentese che sono con noi da quando abbiamo iniziato quest’avventura, o anche Oreste Polizio, non me ne vogliano gli altri, ma l’elenco potrebbe continuare, pertanto voglio ringraziarli tutti per le soddisfazioni che ci stanno regalando.