Il team manager dei vesuviani fa il punto alla vigilia della nuova stagione

SAN GIUSEPPE VESUVIANO (NA) | Far tesoro degli errori commmessi in passato per provare a non ripeterli in futuro. Questo il mantra di Giuseppe Miranda, team manager della Polisportiva San Giuseppe, alla vigilia di una nuova stagione sportiva.
Atteggiamento da ‘pompiere’ quello del giovane dirigente gialloblù, che prima di farsi trascinare da facili entusiasmi, ha bene in mente l’avvio difficoltoso dell’ultimo campionato in cui, nonostante una rosa all’altezza, la prima squadra faticava ad incamerare risultati: “Fu un inizio piuttosto traumatico. Nella prima parte perdemmo tanti punti contro squadre che, sulla carta, non erano al nostro stesso livello. Non era una questione tecnica, piuttosto mentale, di approccio alla gara. Un atteggiamento che nostro malgrado pagammo a caro prezzo, finendo in fondo alla classifica”.
Poi la tanto attesa svolta: “Col cambio tecnico tutto è andato per il meglio. Il gruppo ha acquisito, pian piano, fiducia nei propri mezzi. Di Martino ha ridato stimoli e convinzione ad uno spogliatoio che con sacrificio si è rimboccato le maniche, risalendo la china ed allontanandosi dalla zona calda della classifica. I risultati sono sotto gli occhi di tutti: eravamo riusciti a tenere lo stesso trend delle big del torneo, tutto questo prima della sosta causa Covid”.
Una buona base per ripartire: “La società ha dato un segnale importante, riconfermando in blocco il gruppo, ma non solo. La politica del club, con un occhio di riguardo rivolto ai più giovani, ha consegnato a Di Martino talenti di sicuro valore che allargano il ventaglio delle scelte. L’obiettivo primario resta la salvezza ma con il nuovo tecnico abbiamo avviato un nuovo corso, destinato – si spera – a durare a lungo e a crescere di anno in anno”.