I viola tornano a festeggiare una vittoria che mancava dalla nona giornata del girone di andata e si allontanano dalla zona retrocessione, alimentando un finale di stagione intenso per i playout

CASORIA (NA) - Si riaccende, dopo due mesi di assoluta negatività, una fievole gioia in casa Città di Casoria.

La formazione viola, infatti, ha ottenuto nell’ultima giornata di campionato un importante successo contro il fanalino di coda San Francesco Soccer, ritrovando un successo che mancava dallo scorso 13 novembre 2021 (9° turno del girone di andata, superata la Virtus Afragola Soccer 2-0).

I tre punti guadagnati nell’ultima di campionato animano una piccola speranza di riaccendere nelle prossime settimane la lotta per i playout nel girone C di Promozione – matematicamente ci sarebbe in ballo anche la salvezza diretta, ma per i viola al momento risulta molto difficile da pensare.

La compagine di Casoria si è portata infatti a quota 11 punti, staccando di quattro lunghezze il Lacco Ameno e di cinque il San Francesco Soccer – le due formazioni attualmente in zona retrocessione diretta. Davanti la l’Isola di Procida (19 punti) cerca di strappare il gruppo e avvicinarsi alla salvezza, superando nella sfida di bassa quota la Puteolana 1909 (14 punti); tra le due si piazza la Virtus Afragola Soccer (16 punti), sconfitta in un match dai tanti gol dalla seconda in classifica Ercolanese.

A mantenere l’ago della salvezza ci pensa il Terzigno a quota 22 punti, attualmente primo delle compagini salve direttamente grazie anche alla vittoria contro il Lacco Ameno di questa settimana. Tra la salvezza diretta ed il Città di Casoria ballano quindi solamente undici punti, un gap ampio considerando il numero di partite a disposizione, ma allo stesso tempo che potrebbe regalare emozioni inattese nel caso di clamorosi risultati nelle prossime uscite. L’unica cosa al momento certa è che i tre punti ottenuti dal Casoria nello scorso fine settimana hanno aggiunto maggiore pepe alla doppia corsa salvezza – playout. 

Riviviamo la vittoria del Città di Casoria 

Gli uomini di mister Mele s’impongono con due reti sul fanalino di coda San Francesco, mantenendo la porta inviolata dopo tante settimane dall’ultima volta. 

I padroni di casa si presentano con un 4-3-1-2, con il capitano Nota chiamato ad inventare alle spalle del duo Vergara – Coppeta. Proprio quest’ultimo sarà il primo a tentare la sorte verso la porta avversaria, non trovando però fortuna. 

La rete non tarda però ad arrivare e dagli sviluppi di un calcio d’angolo i viola passano in vantaggio con Sarr, il quale stacca impetuoso sull’ottima battuta di Criscuolo. Nel corso della prima frazione di gioco il Casoria trova anche la rete del raddoppio con la doppietta personale di Sarr – un’azione letteralmente in fotocopia rispetto alla prima rete timbrata. 

La ripresa è un dominio del San Francesco Soccer, che guidato dal giovane Osazuwa cerca di abbattere il muro del Casoria. Gli ospiti avranno anche la possibilità di disputare la parte finale del secondo tempo in superiorità numerica, vista l’espulsione ad un quarto d’ora dalla fine di Sacco per doppia ammonizione. La situazione di 11 vs 10 dà maggiore spinta al San Francesco Soccer, che cercherà l’arrembaggio anche nel finale, ma la rete del 2-1 non arriverà.