I capisaldi della formazione granata

MADDALONI (CE) - Avere un blocco di giocatori su cui puntare è importante per mettere in campo una squadra già rodata. È il caso della Maddalonese, che in attesa di nuovi innesti pensa a confermare molti dei giocatori che hanno fatto bene nella passata stagione. Di seguito il comunicato della società che annuncia i nomi dei confermati in casa granata: 

“La Maddalonese ricomincia da…quattordici! Si va dai punti fermi della vecchia guardia passando per i sempre importanti uomini spogliatoio, concludendo con i giovani cresciuti in casa, protagonisti nelle ultime stagioni con la juniores e con già importanti gettoni in prima squadra nell’ultimo campionato di Promozione. Nell’attesa che il calciomercato entri nel vivo, mister Portone ha diramato la lista dei riconfermati che dovranno, per forza di cose, rappresentare l’ossatura granata in vista dell’atteso ed importante campionato di Eccellenza. Non è un caso che dei quattordici calciatori, su cui è caduto il veto della conferma da parte dell’allenatore, ben nove siano maddalonesi doc, pronti a dare il massimo per la maglia della propria città. Dal capitano Giovanni Barletta, al “faro” Gigi Verdicchio, continuando con la certezza tra i pali rappresentata da Michele Cerreto, senza dimenticare professionisti esemplari come Filippo Ferraro e Domenico Desiato sempre preziosi e puntuali dentro e fuori dal campo. Certamente importantissima la conferma di Domenico Pingue, calciatore che in Eccellenza può fare la differenza e che può mettere tanta esperienza nel motore granata. Non sono da meno gli “scugnizzi” locali, cresciuti nel settore giovanile e pronti a rappresentare la linea verde di una stagione che si preannuncia ricchissima di spunti. Per Michele Di Vico (difensore centrale, classe 2000), Ivan De Lucia (difensore centrale, classe 2001) e Nicola Farina (esterno basso, classe 2001) si tratta di una promozione arrivata con la benedizione di mister Portone che ha fortemente voluto nel progetto questi talenti chiamati adesso a ricambiare la fiducia della società appena arriverà l’occasione. Oltre ai maddalonesi purosangue, la lista dei riconfermati si arricchisce con altri nomi importanti. Potrebbe rappresentare una sorpresa per la categoria, la “freccia nera” Ndiaye Moulay, ormai alla terza stagione in maglia granata, il classico calciatore che mette anima e cuore sul rettangolo di gioco. Già si aspettano i gol “pesanti” dal bomber Bruno Di Pietro, ormai maddalonese acquisito e soprattutto idolo della tifoseria. Vale come un colpo di mercato la conferma di Peppe De Fenza, il Ministro della Difesa, che ha fatto innamorare piazza ed ultras. Un leader come lui conta tantissimo in campo e negli spogliatoi. Potrebbe essere la stagione del definitivo lancio sul palcoscenico del grande calcio per Ciccio Zacchia (classe 2001), tra i migliori “under” della passata stagione con quattro presenze in Rappresentativa Regionale. Il difensore ha tutte le carte in regola per spiccare definitivamente il volo in questa sua seconda stagione a Maddaloni. Resterà all’ombra delle due torri anche Alessandro Foresta, fisico imponente e grinta da vendere. Nella passata stagione ha saputo farsi apprezzare e le sue doti in sono minimamente in discussione. Deve trovare quella continuità spesso limitata dagli infortuni e un palcoscenico come l’Eccellenza potrebbe essere lo stimolo più importante. La Maddalonese di mister Ciccio Portone riparte di questa mini rosa che dovranno rappresentare il miglior traino possibile nella costruzione della nuova annata calcistica.”