Andati in svantaggio al 43', la piccola cenerentola trova la forza di reagire e riesce prima nel pari con Sepe e poi il sorpasso ad opera di Bruscino

AVELLINO - La storia è stata scritta. Il Marzano di Nola, un piccolo paesino di 1700 abitanti in provincia di Avellino centra una meravigliosa nonché storica promozione in Promozione. Dopo una grande impresa ottenuta già in semifinale, dove il Marzano arrivava sorprendentemente da terzo in classifica ed è riuscito a ribaltare ogni pronostico contro la Savignanese, che aveva raggiunto la piccola matricola sul 3-3 nel finale di gara, portando il match ai supplementari, dove però è bastato difendere il risultato ai padroni di casa per aggiudicarsi la finale.

Qui, ad attendere la piccola cenerentola c’era il Rocca San Felice, una vera e propria corazzata che aveva dalla sua anche il fattore casa, seppur il match si sia giocato a porte chiuse. I padroni di casa sbloccano il match con tanta fatica intorno al 43′ con Di Sapio, che fulmina il portiere sul palo lontano. La ripresa fa venire fuori l”orgoglio della matricola avellinese, che trova il pari con Sepe, da azione di calcio piazzato, mentre 3 minuti dopo arriva il gol vittoria firmato Bruscino, che in contropiede fa esplodere di gioia il paesino avellinese.