Netto successo dei locali che chiudono la pratica ad inizio ripresa

Allo stadio “Giarrusso” di Quarto netta vittoria dei locali del Quartograd che s’impongono per 3 a 1 ai danni della Pompeiana 1929 , La gara è molto sentita e le emozioni non mancano. Bastano, infatti, 60 secondi al Quartograd per sbloccare la gara: Romano s’invola sulla fascia destra, supera un avversario, dribbla De Gennaro e, a porta vuota, batte in rete. Un minuto dopo è ancora Romano, galvanizzato dalla rete, a sfiorare il vantaggio: ennesimo scatto in velocità, dribbling al difensore e destro che termina di poco a lato. La Pompeiana prova a reagire ma il Quartograd concede pochi spazi alla manovra offensiva avversaria. Al 30’, Shassah calcia dalla lunga distanza sfiorando di poco la traversa. La gara sembra equilibrata, i padroni di casa gestiscono il possesso provando ad imbucare la retroguardia avversaria con verticalizzazioni sulle corsie laterali; di contro, la Pompeiana cerca l’imbucata centrale. Al 37’, De Vivo è costretto al fallo che gli vale il secondo cartellino giallo della giornata: rosso per il capitano flegreo, Quartograd in 10. Nonostante l’inferiorità numerica, i rossoblu non perdono la concentrazione e, al 41’, trovano la rete del raddoppio: Romano punta centralmente la difesa avversaria, supera due giocatori, dribbla De Gennaro e serve Monda che, a porta vuota, non può sbagliare. Tutto facile per l’attaccante flegreo che deposita in rete e porta i suoi sul 2-0. Nei minuti di recupero, Pisano ha l’opportunità di incrementare il vantaggio ma, dopo aver ricevuto palla da Romano, conclude male in diagonale all’interno dell’area di rigore. Nella ripresa il copione non cambia. Quartograd a tutta velocità e pressing alto ad impedire la manovra offensiva avversaria. Al 50’, Torino recupera palla a centrocampo, verticalizza sulla destra per Romano che, con un dribbling, fa secco Colantuono e serve Monda in area di rigore: l’ariete flegreo calcia col mancino sotto la traversa battendo per la terza volta De Gennaro. 3-0 Quartograd. L’uomo in meno comincia, però, a farsi sentire e le energie a terminare , ed infatti la Pompeiana non demorde e al 58’, approfittando di un calo di concentrazione, riapre la gara: Granato riceve sulla trequarti, entra in area di rigore e batte l’incolpevole Compagnone. I flegrei non si scompongono e al 61’ sfiorano la rete del 4-1 con Spadera che, dopo aver seguito l’azione dalla difesa, conclude di poco a lato sul primo palo. Effettuate diverse sostituzioni per inserire forze fresche, il Quartograd torna a controllare la partita. L’unica conclusione pericolosa arriva nei minuti finali: Izzo, dalla trequarti campo, calcia in porta col destro impegnando Compagnone. E’ l’ultima battuta della gara

ASD Quartograd :

1 Compagnone, 2 Savarese (75’ Parisi Ant.), 3 Fruttaldo, 4 Spadera, 5 Saady, 6 De Vivo, 7 Pisano, 8 Shassah (69’ Sorriso), 9 Monda (72’ Mangiapia), 10 Torino (80’ Di Criscio), 11 Romano (64’ Gonzales).

A disposizione: Gaeta, Bosone.

Allenatore: Iaccarino Luigi 

Pompeiana 1929:

1 De Gennaro, 2 Oliva (44’ De Vito), 3 Colantuono (60’ Morano), 4 Salvato, 5 Carnevale, 6 Pallonetto, 7 Izzo, 8 Di Capua, 9 Liccardi, 10 Gessosi (44’ Trematerra), 11 Granato.

A disposizione: Capaccio, Contieri, Vitiello, Cirillo.

Allenatore: Esposito Pasquale 

Arbitro: Cetrancolo (Frattamaggiore)

Assistenti :Columbro (Ercolano) e Mosca (Frattamaggiore) 
Marcatori: 1’ Romano , 41’ e 50’ Monda (Q) 58’ Granato (P) 
Ammoniti: Carnevale e De Vito (P) Fruttaldo, Spadera e Torino (Q) 
Espulsi: 37’ De Vivo (Q) per doppia ammonizione 
Spettatori: 200 circa