Le reti di Squillace e Diop (rigore) piegano la Vibonese

La squadra di Di Napoli rilancia le proprie ambizioni salvezza e lo fa con una ripresa sontuosa. Le reti di Squillace e Diop (dal dischetto) piegano in rimonta la Vibonese di Galfano. La Prima frazione di gioco non regala grosse opportunità per le due formazioni con i calabresi che spiccano per quantità. Tutt’altra musica nella secondo tempo dove il ritmo è subito fibrillante: la Paganese prova subito a fare male con Sirignano, ma è bravo Marson ad evitare il peggio per i suoi. Tempo un giro di lancette e gli ospiti trovano il gol del vantaggio con Plescia: la punta vibonese trova la stoccata giusta che batte l’incolpevole Baiocco (al suo esordio stagionale). Immediata la reazione della banda Di Napoli: al minuto 49 è Squillace, con un preciso diagonale mancino, a trovare la rete del pari, approfittando di una palla mal rilanciata dalla difesa calabrese dopo un cross dalla destra di Cernuto. La reazione degli ospiti non si fa attendere e Plescia mette i brividi nuovamente al Torre: sottoporta manca il colpo decisivo dopo azione vibonese sviluppata sull’out sinistro. Al minimo 54’ arriva il vantaggio azzurrostellato: è Diop, dal dischetto, a regalare il punto del sorpasso alla Paganese. Il penalty concesso da Zucchetti è conseguenza dell’atteramento di Raffini ad opera Sciacca. La Vibonese accusa il colpo e i padroni di casa diventando anche padroni del gioco: Squillace al minuto 62’ prova e non riesce a regalarsi la seconda gioia di giornata e il tris paganese, ma la sfera. Al minuto 70 il tecnico rossoblù preme il pulsante trazione anteriore inserendo Cattaneo per Murati e sistemando i suoni con quattro punte e due mediani. Di Napoli risponde inserendo Mattia per Carotenuto e invertendo gli esterni. Pressing finale dei calabresi alla ricerca del pari e Paganese perfetta nel tenere il risultato fino alla chiusura. Con la vittoria odierna la Paganese si sistema al quart’ultimo posto a quota 18 punti a quattro lunghezze proprio dall’avversario di giornata.

Marcatori: 48’ Plescia, 49’ Squillace, 54’ rig. Diop.

Paganese (3-5-2): Baiocco; Sbampato, Sirignano (50’ Schiavino), Squillace (83’ Volpicelli); Carotenuto (70’ Mattia), Zanini, Gaeta, Onescu, Cernuto; Diop (70’ Guadagni), Raffini (83’ Mendicino). A disp.: Campani, Esposito, Cicagna, Bramati, Bonavolonta’, Scarpa, Antezza. All.: Di Napoli.

Vibonese (4-3-3): Marson; Sciacca, Ciotti Redolfi (72’ Fomov), Bachini; Murati (72’ Cattaneo), Laaribi (83’ Parigi) Tumbarello; Berardi, Statella, Plescia. A disp. Mengoni, La Ragione, Falla, Leone, Ambro, Di Santo, Riga, Mancino. All.: Galfano.

Arbitro: Zucchetti di Foligno. Assistenti: Poentini di Pesaro e Teodori di Fermo. Quarto uff.: Mastrodomenico di Policoro.

Note: gara a porte chiuse. Ammoniti: Sbampato, Cernuto, Sirignano, Tumbarello, Squillace, Di Napoli, Mattia.
Angoli: 3 – 2. Recupero: pt 2’ – st 3’.