Ecco le pagelle degli uomini di Caserta in occasione dell sfida contro il Catania:

 

Branduani 6,5, non ha potuto nulla sul rigore di Lodi ma salva il risultato in un paio di circostanze su Marotta, specialmente nel secondo tempo.

Melara 6, provato già in un’altra circostanza come terzino; questa volta Caserta lo lancia da titolare in quel ruolo e fa la sua bella figura, soprattutto quando si tratta di attaccare e crossare. In fase difensiva ha delle pecche ma è normale per un giocatore come lui che è un esterno offensivo puro. (El Ouazni 6, buon impatto del numero 9 che raccoglie diversi palloni in mezzo al campo e li smista caparbiamente)

Marzorati 5, sarà stato pure un rigore generoso ma si fa sorpassare troppo facilmente da Marotta che al minimo tocco si lascia cadere per terra. Nel secondo tempo le cose non migliorano, l’attaccante etneo lo supera con troppa facilità approfittando dei lanci di Lodi, ma per fortuna Branduani salva tutto.

Troest 6, gli si chiede un doppio lavoro visto che il suo collega di reparto non è tanto i giornata. Lui come sempre riesce a non deludere con il suo modo di giocare poco elegante ma efficace. Gli attaccanti rossoazzurri sanno che non devono transitare da quelle parti.

Germoni 6, si sta guadagnando sempre di più la maglia da titolare anche per una questione di infortuni. Gioca bene e duetta meglio nel secondo tempo con Torromino poi però viene incollato dietro perche Fabio Caserta passa alla difesa a 3.

Vicente 6,5 ritorna titolare e lo fa in grande stile con diversi lanci lunghi molto precisi e giostrando il pallone con assoluta tranquillità sbagliando veramente poco. (Mastalli 6, entra per dare più sostanza e imprevedibilità alla manovra offensiva ma gli avversari si chiudono bene)

Calò 5,5, non è al centro del gioco e forse questo lo risente. Non è incisivo come al solito e sbaglia diversi palloni, uno su tutti quando si fa rubare il pallone ingenuamente nel secondo tempo che porta Bucolo al tiro. (Di Roberto s.v.)

Carlini 5,5, solo degli sprazzi di vero Carlini in questa partita, soprattutto quando duetta con Canotto specialmente nel primo tempo. Nella seconda frazione è quasi impalpabile.

Canotto 5 , nonostante crei tanto a livello individuale, spreca tanto sotto porta. Si mangia un gol sia nel primo che nel secondo tempo. Occasioni perse che hanno pesato molto in tutta la gara.

Paponi 6, poteva andare più convinto su qualche pallone, gli è mancato quell’aggressività per far male. Per il resto, cerca di farsi sempre vedere per collaborare con i propri compagni.

Torromino 4,5, poco e nulla nella partita di “Hulk”; i tifosi stanno ancora aspettando il talento dell’ex Lecce che fatica ad uscire fuori anche in una posizione a lui non consona. (Elia 5,5, Novellino appena vede entrare il numero 21 gialloblu, corre subito ai ripari e passa alla difesa a 4 contenendo l’esterno stabiese.)

Caserta 6, non è stata una brutta Juve Stabia anzi, i suoi ragazzi hanno giocato a viso aperto contro una squadra che ha un organico più forte, costruita per fare la Serie B. La sua squadra è stata punita per uno dei pochissimi errori commessi dalla coppia centrale difensiva in questa stagione ma la buona notizia è stata sicuramente la reazione dei giocatori gialloblu che hanno cercato per tutto l’arco della gara di centrare il pareggio.